CONTABILITÀ PARTITE IVA

NUOVA DICHIARAZIONE PRECOMPILATA

contabilita-p-ivaIL CAAF CGIL PRESTA ASSISTENZA CONTABILE E FISCALE QUALIFICATA A PROFESSIONISTI E IMPRENDITORI, QUALI:

• MEDICI CHIRURGHI E SPECIALISTI
• PSICOLOGI
• MEDICI LEGALI
• FISIOTERAPISTI
• INFERMIERI
• TECNICI RADIOLOGI
• AVVOCATI
• INGEGNERI ARCHITETTI E GEOMETRI
• GRAFICI
• TECNICI INFORMATICI
• CONSULENTI GENERICI
• AGENTI DI COMMERCIO
• PROCACCIATORI D’AFFARI
• ARTIGIANI
• COMMERCIANTI

…è inoltre in grado di seguire giovani imprenditori, disoccupati o lavoratori in mobilità che, rispondendo ai requisiti richiesti, possano rientrare nel nuovo REGIME FISCALE DI VANTAGGIO usufruendo di condizioni molto agevolate:

NIENTE
IVA E LIBRI CONTABILI

NIENTE
IRAP E STUDI DI SETTORE

SOLO
IMPOSTA SOSTITUTIVA DEL 5% SUL REDDITO

CHI PUÒ ENTRARE NEL REGIME FISCALE DI VANTAGGIO

L’adesione al nuovo regime è consentita a Imprese individuali e professionisti singoli che rispondano ai seguenti requisiti:
• non aver conseguito nell’anno precedente ricavi o compensi superiori a 30.000 euro;

• non aver avuto dipendenti e/o collaboratori, anche a progetto;

• non aver effettuato cessioni alle esportazioni;

• non aver erogato utili di partecipazione agli associati con apporto di solo lavoro nel triennio precedente;

• non aver effettuato acquisti di beni strumentali per un importo superiore a 15.000 euro nel triennio precedente;

• non aver svolto la medesima attività sotto forma di lavoro dipendente o autonomo, salvo dimostrare di essere disoccupati o in mobilità per cause indipendenti dalla propria volontà.

Il regime dura 5 anni a partire dall’anno di imposta di inizio attività. Nel caso di contribuenti sotto i 35 anni d’età, può essere proseguito oltre i 5 anni fino al compimento del 35° anno.

QUALI SONO I VANTAGGI

IRPEF E ADDIZIONALI regionali e comunali non sono dovute.
Il regime comporta l’applicazione di un’imposta sostitutiva del 5% sul reddito, calcolato come differenza tra ricavi/compensi e spese sostenute.

Il reddito si determina applicando il principio di cassa con immediata
e integrale rilevanza dei costi, anche quelli inerenti i beni strumentali
(molto incentivante all’avvio dell’attività).

Dal reddito si deducono per intero i contributi previdenziali.

È ammessa inoltre la compensazione di perdite riportate in anni precedenti.

ADEMPIMENTI CONTABILI E FISCALI

Esonero dagli adempimenti IVA:
niente versamenti, niente dichiarazioni, niente comunicazioni, niente tenuta
e conservazione dei registri. Le fatture vanno emesse senza l’addebito dell’IVA, non detraibile dagli acquisti; l’IVA diventa un costo, che è possibile dedurre dal reddito.

Restano gli obblighi di:
• numerazione e conservazione delle
fatture emesse e di acquisto e delle bollette doganali;
• conservazione dei documenti contabili
e fiscali.

Esenzioni:
• esenzione dall’IRAP con azzeramento totale dei costi annessi al tributo;
• esclusione dall’applicazione degli STUDI DI SETTORE con vantaggi sotto il profilo della riduzione dei costi e del possibile accertamento.

Tutto con la massima
• RISERVATEZZA
• AFFIDABILITÀ
• GARANZIA

Tariffe competitive per gli iscritti.

Prendi un appuntamento nelle centinaia di sedi presenti in tutto il territorio.

TORNA SU