NEWS

L'appello di Fim, Fiom e Uil per la Lowara

Grasselli (Fiom), Damiano (Fim) e Francesconi (Uilm) chiedono lumi all'assessore Benedetti.

Le lavoratrici e i lavoratori della Lowara hanno l'urgente necessità di conoscere in quale direzione la Provincia si sta muovendo. Non sono sufficienti generiche rassicurazioni. Dopo sette mesi di cassa integrazione, in molti si chiedono infatti quando rinascerà un attività produttiva sulle ceneri della ex Lowara. Siamo consapevoli delle difficoltà che il comparto in Trentino sta vivendo, ma per le caratteristiche della val di Sole dove i siti industriali si contano sulle dita di una mano, la certezza che lo stabilimento tornerà presto produttivo rappresenta il primo passo per dare una risposta alle esigenze di lavoro degli operai licenziati, ma anche di tutta la valle. Per questo ci uniamo alla richiesta dei lavoratori e chiediamo all'assessore Benedetti di illustrarci al più presto se esistono e quali sono le attività sostitutive individuate dalla Provincia. Non si può attendere ancora altro tempo. Roberto Grasselli (Fiom Cgil), Anna Damiano (Fim Cisl) e Fausto Francesconi (Uilm Uil) 5 ottobre 2007

 

 

TORNA SU