NEWS

Ex Lange. Ghezzi: sette assunzioni subito Cinquanta nel giro di due anni

Mollaro, incontro in Provincia; sindacati abbastanza soddisfatti

Ex Lange. Ghezzi: sette assunzioni subito Cinquanta nel giro di due anniTAIO - Sette assunzioni subito, per arrivare nel giro di due anni a 50 dipendenti, compresi i 23 già in carico. Questo quanto emerso nell'incontro svoltosi ieri nel tardo pomeriggio all'assessorato provinciale all'industria, presenti l'assessore Marco Benedetti, i titolari della Trafileria Ghezzi di Tuenno che ha acquistato l'immobile della ex Lange di Mollaro, i sindacati. «Un incontro interlocutorio, ci ritroveremo a settembre», afferma l'assessore Benedetti. «Non lo considero un punto di arrivo, ma l'avvio di una nuova avventura, mentre non intendo trascurare la prospettiva di portare l'industria bergamasca di corderia in Trentino, nell'ex stabilimento Lowara di Malé o in Piana Rotaliana». Già ufficializzato da giorni, l'acquisto della ex Lange da parte della trafileria tuennese (4 milioni di euro) sta dando i primi frutti: i primi 7 dipendenti sono già in odore di assunzione, tutti ex lavoratori della Lange. «Seguiranno le altre assunzioni, scaglionate nel tempo, e legate alla ristrutturazione dell'immobile», afferma Marco Benedetti. Da parte dei sindacalisti Mario Cerruti e Roberto Grasselli della Cgil, presenti all'incontro, sono state avanzate alcune richieste: un piano industriale dettagliato, visto che la Ghezzi passerà a settembre da azienda artigiana ad industriale. «Con migliori condizioni economiche e normative anche per i dipendenti attuali», precisa Roberto Grasselli, che annuncia la disponibilità della Ghezzi di attivare fin da agosto una mensa aziendale; anche se i tempi di ristrutturazione della ex Lange si prospettano più lunghi del previsto, dato che i locali dello stabile si presentano assai «mal messi». «Quello di settembre sarà un appuntamento importante»; fa eco Mario Cerruti. «Si conoscerà il piano industriale, che i tempi stretti della trattativa non hanno consentito di approfondire. Chiaramente possiamo dichiararci abbastanza soddisfatti, in prospettiva, non capita sempre di giungere a soluzione mentre degli ex dipendenti sono ancora in cassa integrazione». G. S.

 

 

TORNA SU