NEWS

Cave val Genova. Bertolini (Fillea Cgil): “Incontro urgente con la Provincia”.

La magistratura sequestra le cave della val di Genova. La Fillea chiede tutele per i 60 lavoratori impegnati nello scavo e nella lavorazione della tonalite.

Cave val Genova. Bertolini (Fillea Cgil): “Incontro urgente con la Provincia”.«La magistratura ha tutto i diritto di verificare il rispetto delle normative ambientali. Nulla da eccepire quindi sul provvedimento di sequestro voluto dalla Procura di Trento se questo si basa su precisi riscontri. Ora però c'è da tutelare l'occupazione. In zona infatti sono occupati circa 60 lavoratori tra le opere di estrazione della tonalite e la sua lavorazione. Il blocco delle cave avrà conseguenze negative sulle loro famiglie. Ed è in questo senso che la Provincia deve intervenire velocemente verificando con la Procura i tempi dell'indagine e del fermo della produzione, ma anche individuando gli strumenti più efficaci per garantire ogni forma di sostegno alle famiglie coinvolte. Per questo chiediamo al presidente Dellai un incontro urgente per risolvere la questione». 18 luglio 2007

 

 

TORNA SU