NEWS

Addizionali. Rosi (Spi CGIL): “Il Comune tradisce il patto sulla concertazione”

Un mese fa, Comune e sindacati avevano sottoscritto un protocollo in cui la Giunta Pacher si impegnava a concertare le politiche tributarie.

Addizionali. Rosi (Spi CGIL): “Il Comune tradisce il patto sulla concertazione”


Dichiarazioni di Giuliano Rosi (segretario Spi Cgil) «Il 17 maggio scorso i sindacati dei pensionati e la Giunta comunale di Trento hanno sottoscritto un protocollo d'intesa per il rilancio della concertazione nel quale il Comune si impegnava a consultare le organizzazioni dei pensionati prima di definire le politiche tariffarie e tributarie. Con l'annuncio dell'introduzione dell'addizionale Irpef per il 2008, la Giunta Pacher ha tradito, a poco più di un mese dalla sua firma, quel patto. Lo Spi Cgil chiede quindi al sindaco Pacher di ritornare sui suoi passi e di convocare al più presto le categorie sindacali per condividere gli intendimenti dell'Amministrazione comunale su tariffe ed imposte così da trovare, come recitava il protocollo del 17 maggio scorso, la sostenibilità da parte dell’utenza e ricercare le soluzioni più idonee per ridurre il carico sulle fasce deboli. Il rispetto degli accordi sancisce la serietà di chi i patti li stipula. Oggi il Comune è venuto meno ad un impegno assunto con i sindacati dei pensionati che chiedono solo di essere consultati per comprendere quali possono essere le ricadute sulle famiglie trentine ed in particolare sugli anziani che già in troppi sono costretti a vivere con redditi da miseria». 25 giugno 2007

 

 

TORNA SU