NEWS

Riforma VVFF. Fp Cgil: “Bene l'Agenzia, ma non cambiate il contratto”

Per i vigili del fuoco permanenti la Pat introdurrà un contratto pubblicistico. La Cgil chiede anche il mantenimento del corpo permanente a Rovereto.

Riforma VVFF. Fp Cgil: “Bene l'Agenzia, ma non cambiate il contratto”Premesso che il testo definitivo del disegno di legge in materia di Vigili del fuoco e protezione civile non è ancora stato presentato ai sindacati, ma ne è stata illustrata a grandi linee solo l'impostazione generale, si rileva che la proposta di legge della giunta provinciale recepisce alcune richieste della Cgil ma ne tralascia altre oltremodo significative. In buona sostanza, la Funzione pubblica Cgil giudica positivamente l'introduzione dell'Agenzia provinciale per la protezione civile in quanto sancisce l'apertura del corpo dei Vigili del fuoco a funzioni, per altro già normalmente svolte, di salvaguardia dell'ambiente e della sicurezza pubblica, oltre a garantire un processo di reale specializzazione indispensabile al corpo, oggi più che mai, per rispondere con efficacia e puntualità alle diverse emergenze sul territorio. Ma questo principio verrebbe smentito se fosse confermata la proposta della giunta di applicare ai vigili del fuoco permanenti un contratto di natura pubblicistica, sancito per legge e slegato da ogni forma di contrattazione. In questo modo si assimilerebbe l'organizzazione dei vigili ad un corpo militare, più che ad un moderno sistema di protezione civile. Oggi ai vigili permanenti viene applicato il contratto delle autonomie locali e non si comprende la ragione per cui debba essere modificato. La Fp Cgil è decisamente contraria all'esaurimento del corpo permanente di Rovereto. La città della Quercia ha necessità di essere dotata di un corpo professionalmente molto qualificato anche in considerazione della diffusione di attività industriali in Vallagarina e nel Basso Sarca. Smantellare una presenza così importante sul territorio rischia di privare i cittadini di una difesa efficace contro le emergenze di tipo ambientale. Sulla questione del coordinamento degli interventi a livello locale, la Fp Cgil ricorda che il comando delle operazioni verrà stabilito in base ad una scala di gravità. L'applicazione di questo nuovo sistema dovrà essere monitorato nei suoi effetti affinché sappia valorizzare al meglio la collaborazione tra vigili volontari e permanenti e affinché continui ad essere garantito l'ottimo grado di tutela offerto oggi alla cittadinanza. 14 giugno 2007

 

 

TORNA SU