NEWS

Lowara. Grasselli (Fiom Cgil): “La cessione dell'immobile, primo passo verso la reindustrializzazione”

Lowara vende lo stabilimento di Malè alla Provincia. Intanto si infittiscono i contatti con imprese interessate a subentrare.

Lowara. Grasselli (Fiom Cgil): “La cessione dell'immobile, primo passo verso la reindustrializzazione” «La notizia della cessione dello stabilimento di Malè alla Provincia tramite Agenzia per lo sviluppo è un primo, importante passo verso il ritorno degli operai in fabbrica. Ora l'assessore Benedetti continui nel suo impegno alla ricerca di un'attività sostitutiva. Ci sono già segnali positivi di interessamento da parte di alcune aziende, attratte dal patrimonio di professionalità che si è andato formando negli anni alla Lowara. Questo ci fa ben sperare per il futuro». Roberto Grasselli (Fiom Cgil) si dichiara fiducioso rispetto alle possibilità di far tornare produttivo lo stabilimento di Malè. «Gli operai – ricorda Grasselli – lo chiedono con forza. Vogliono avere un'altra chance. Negli anni hanno dimostrato di saper reggere livelli produttivi altissimi arrivando ad acquisire capacità professionali di alto livello. C'è poi la questione più generale dello sviluppo equilibrato della valle che non può garantirsi un futuro di benessere puntando solo sul turismo. Ma la Provincia è ben consapevole di tutto ciò. Da novembre in avanti, abbiamo vissuto giorni di fatica e sofferenza. Oggi, a poco più di un mese dalla chiusura dello stabilimento, per gli operai di Malè si accende un primo barlume di speranza. Dobbiamo continuare su questa strada». 6 aprile 2007

 

 

TORNA SU