NEWS

Trentino Trasporti: venerdì 15 luglio il terzo sciopero sulla "vertenza malattia"

Astensione dal lavoro di 24 ore proclamata a livello nazionale

Trentino Trasporti: venerdì 15 luglio il terzo sciopero sulla Domani venerdì 15 luglio incroceranno nuovamente le braccia i lavoratori della Trentino Trasporti (1200 dipendenti), in occasione del terzo sciopero nazionale degli autoferrotranvieri sulla “vertenza malattia”. La proclamazione della giornata di lotta è stata decisa dopo che lo scorso 28 giugno il consiglio direttivo di Asstra, l’associazione delle aziende pubbliche di trasporto locale, ha fatto sapere che dal primo luglio le aziende non applicheranno più ai propri dipendenti le disposizioni relative al trattamento di malattia previste dal contratto di lavoro. «La decisione di Asstra - scrivono Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti - è gravissima ed ingiustificata. Fino ad oggi le aziende hanno rifiutato la proposte dalle organizzazioni sindacali, attraverso la ricerca di soluzioni inaccettabili, che chiedono ai lavoratori il taglio del 33% del costo complessivo del trattamento economico di malattia. Il sindacato, ribadendo il principio del diritto al pieno riconoscimento del salario in caso di malattia, si è più volte dichiarato disponibile a correggere tutte le anomalie e distorsioni provenienti dalla vecchia normativa delle ex casse di soccorso, che avrebbero comportato un ingiustificato aggravio di spese per le imprese. Ma ancora una volta - concludono i sindacati – in modo irresponsabile l’Asstra vuole alimentare lo scontro sociale per battere cassa e ottenere risorse da soggetti terzi, incurante dei pesanti disagi che in ogni caso ricadranno sugli utenti e sulla cittadinanza». Il personale viaggiante e gli addetti alle biglietterie di Trentino Trasporti garantiranno il lavoro dalle ore 5.30 alle ore 8.30 e dalle ore 16 alle 19, nel rispetto delle fasce di garanzia. 14 luglio 2005

 

 

TORNA SU