NEWS

Nuova Tessitura. Campana (Filtea Cgil): “Il rilancio è fermo”

Chiesto un incontro urgente presso l'assessorato provinciale all'industria.

Nuova Tessitura. Campana (Filtea Cgil): “Il rilancio è fermo”
“Dopo l'incendio dell'agosto 2005 che ha distrutto l'intero stabilimento a Rovereto, avevamo concordato un progetto di rilancio dell'attività industriale con l'assenso del Ministero del lavoro. A 16 mesi di distanza però il progetto non è ancora decollato.” In una nota Mariano Campana del sindacato tessili Filtea Cgil si fa tramite delle preoccupazioni dei 38 lavoratori della Nuova Tessitura di Rovereto privi del proprio posto di lavoro dopo l'incendio del 2005. Oggi solo in 14 sono tornati in attività nello stabilimento di Scurelle, mentre 24 beneficiano della cassa integrazione. “Il rilancio – continua la nota – prevedeva il ricollocamento dei lavoratori e un cospicuo investimento tecnologico con l'acquisto di nuovi telai per la realizzazione di tessuti innovativi. Il progetto è stato attuato solo parzialmente Ma oggi i dipendenti sono esasperati dai continui ritardi nel pagamento degli stipendi. Ad oggi i lavoratori non hanno percepito lo stipendio di dicembre e la tredicesima, mentre l'azienda permane in una preoccupante situazione debitoria.” Per questo la Filtea Cgil ha già chiesto un incontro urgente con l'assessore provincia all'industria benedetti. “Riteniamo indispensabile – conclude Campana – un chiarimento in tempi rapidi. I lavoratori non possono sopportare ancora a lungo una situazione di incertezza come questa.”

 

 

TORNA SU