NEWS

Dana. Demozzi (Fiom Cgil): “Accordo contro la precarietà”

Negli stabilimenti di Arco e Rovereto i contratti a termine hanno raggiunto anche il 30% del totale. L'obiettivo è quello di non superare quota 16%.

Dana. Demozzi (Fiom Cgil): “Accordo contro la precarietà”
“Il tasso di precarietà era insostenibile. L'accordo con Dana aiuta a sanare la situazione. Ma all'azienda chiediamo di impegnarsi di più.” Milena Demozzi, segretaria della Fiom Cgil conferma l'intesa che progressivamente porterà una contrazione dei contratti a termine negli stabilimenti Dana di Rovereto ed Arco. “Nel corso di questi ultimi anni – spiega Demozzi - siamo arrivati a percentuali di contratti precari abnormi. Addirittura a Rovereto si è sfiorato il 40%. Da oggi si inverte la tendenza.” L'azienda si è impegnata a ridurre la percentuale di lavoratori a tempo determinato fino ad un massimo del 16% del totale della forza lavoro. I dipendenti Dana tra Arco e Rovereto sono quasi mille e per il 2007 l'azienda prevede volumi produttivi in crescita del 10%, garantiti anche dalla collaborazione dei dipendenti che hanno sempre offerto massima disponibilità nel far fronte ai picchi produttivi. “Anche per questo – ribadisce la segretaria della Fiom – chiediamo alla Dana uno sforzo ulteriore. Nel corso del prossimo anno come Fiom ci batteremo per abbassare ulteriormente il numero di lavoratori precari.” L'intesa verrà formalmente sottoscritta nei prossimi giorni dalla rsu, dalla Fiom Cgil e dalla Fim Cisl.

 

 

TORNA SU