NEWS

Inquinamento e mobilità. Beccati (Filt Cgil): “Trentino Trasporti faccia di più”

Le misure antismog non risolvono il problema inquinamento e congestione. Migliorare il trasporto pubblico è vitale per l'azienda.

Inquinamento e mobilità. Beccati (Filt Cgil): “Trentino Trasporti faccia di più”“L'unica vera soluzione allo smog e alla congestione del traffico è il trasporto pubblico. Ma la Trentino Trasporti deve fare di più.” Antonio Beccati, segretario del sindacato trasporti Filt Cgil, interviene sulla questione delle limitazioni alla circolazione automobilistica a Trento e in Provincia. “È inutile nascondersi dietro i blocchi del traffico – dichiara Beccati - e sperare che queste misure incentivino l'uso dei mezzi pubblici se poi il servizio risulta inadeguato. Infatti nemmeno nei giorni di circolazione a targhe alterne Trentino Trasporti ha provveduto ad aumentare le corse e decine di cittadini se ne sono lamentati anche sulle pagine dei quotidiani.” Per la Filt Cgil serve una strategia per potenziare il servizio di trasporto pubblico e contenere i costi a carico dell'utente. “Scaricare i costi del servizio – continua Beccati - sugli enti pubblici o sui cittadini senza una politica di contenimento delle spese superflue è controproducente. Trentino Trasporti deve provvedere ad una razionalizzazione dei costi ed effettuare investimenti mirati e redditizi. Il servizio oggi è buono anche grazie alla professionalità del personale viaggiante, ma bisogna avvicinare l'uso dei mezzi pubblici all'utenza per renderli competitivi rispetto a quelli privati.” Ma c'è anche il problema della sussistenza stessa della Trentino Trasporti su cui incombe il rischio dell'affidamento del servizio tramite una gara europea. “I competitori sono agguerriti. Migliorare il servizio e razionalizzare le spese è vitale prima di tutto per l'azienda e conseguentemente per i lavoratori.” conclude Beccati.

 

 

TORNA SU