NEWS

Crisi Adler. L'assemblea dei lavoratori proclama lo sciopero.

Dopo l'incontro di lunedì tra proprietà e sindacati, nessuna certezza sul futuro dell'azienda. Cerutti (Filcem Cgil): “Per i lavoratori si prospettano tempi cupi.” Confermati i 15 esuberi annunciati in settembre.

Crisi Adler. L'assemblea dei lavoratori proclama lo sciopero.“Lunedì durante il nostro primo incontro la Adler non ha presentato alcun progetto industriale di sviluppo. Sono a rischio anche le commesse per il 2007. Insomma la fabbrica, rischia la chiusura. Altro che 15 esuberi soltanto.” Mario Cerutti (Filcem Cgil) ha informato i lavoratori riuniti oggi in assemblea nello stabilimento di Rovereto, dell'esito infruttuoso delle prime trattative. “Considerato anche il rifiuto di accordare la cassa integrazione ai 15 lavoratori in esubero – spiega Cerutti – l'assemblea della Adler ha proclamato all'unanimità lo stato di agitazione.” Venerdì 20 ottobre i 120 dipendenti si asterranno dal lavoro per due ore su ogni turno. Per tutto il giorno invece sarà attivo un presidio davanti ai cancelli dello stabilimento. I lavoratori del primo turno si fermeranno intorno alle 9.45. Il prossimo 31 ottobre è previsto un nuovo incontro con l'azienda alla presenza del titolare Alfio Morone. “Chiederemo direttamente a lui – conferma Cerutti – che vuol farne dell'azienda. Se non avremo risposte in merito al rilancio, la mobilitazione continuerà senza sosta.”

 

 

TORNA SU