NEWS

Rifiuti. “Nuovi orari di servizio da concertare”

I sindacati dei lavoratori del settore igiene urbana (FP-CGIL, FIT-CISL e UILTrasporti) intervengono sull'ipotesi di modifica degli orari del servizio di raccolta rifiuti e chiedono un impegno alla concertazione da parte del Comune di Trento e di Trentino

Rifiuti. “Nuovi orari di servizio da concertare”Il nuovo sistema delle raccolte differenziate sul quale il Consiglio comunale di Trento sarà chiamato a discutere prossimamente, introduce molteplici novità. Tra queste, il progetto voluto dall'assessore comunale all'ambiente Aldo Pompermaier prevede la possibilità di raccolte in orario notturno. A questo proposito Nico Stenico (Fp-Cgil), Giuseppe La Pietra (Fit-Cisl), Eugenio Ioriatti (UILtrasporti) e i rappresentanti della Rsu di Trentino Servizi intervengono con una nota a nome dei 250 lavoratori del settore igiene urbana in forza all'azienda che riunisce le ex municipalizzate di Trento e Rovereto. “Nelle settimane scorse – scrivono i sindacati di categoria - abbiamo avuto modo di incontrare l'assessore all'ambiente Aldo Pompermaier per ribadire la nostra posizione in merito ad eventuali modifiche dell'articolazione oraria del servizio di raccolta. Oggi, considerato che alcune forza politiche all'interno del Consiglio comunale di Trento hanno nuovamente chiesto l'estensione del servizio nelle ore serali, ci preme riaffermare con forza al Comune e all'azienda che ogni eventuale modifica all'orario di lavoro deve essere preventivamente concertata con le organizzazioni sindacali di categoria. Una scelta unilaterale si scontrerebbe infatti con la netta contrapposizione dei sindacati e dei lavoratori” Attualmente la scansione oraria del servizio di raccolta si articola su due turni, il primo dalle ore 6 alle ore 12 del mattino e il secondo dalle ore 13 fino alle ore 19 della sera.

 

 

TORNA SU