NEWS

Telecom. Sciopero e manifestazione nazionale a Milano

Anche dal Trentino Alto Adige è partito un pullman alla volta di Milano. Bianchini (Slc-Cgil): “I lavoratori di Telecom vogliono far sentire la propria voce.” In sciopero gli 820 dipendenti della regione.

Telecom. Sciopero e manifestazione nazionale a MilanoI dipendenti Telecom scendono in piazza a MIlano per protestare contro l'ipotesi di uno spezzettamento dell'azienda di tlc e l'eventuale cessione ad un gruppo straniero. In regione la giornata di mobilitazione ha riguardato 820 lavoratori. In Trentino si tratta di circa 490 dipendenti del gruppo Telecom impiegati in Sodalia (260 dipendenti), nella gestione della rete infrastrutturale (30), nei servizi tecnici (150), nel call center 187 (circa 40 dipendenti), nella telefonia pubblica (8 dipendenti) e nel servizio vendite (3 dipendenti). In Alto Adige i dipendenti Telecom sono così ripartiti: rete infrastrutturale, 60 dipendenti, servizi tecnici 180, call center numeri utili 187 e 191, 60 dipendenti, servizio commerciale 30. Alla volta del capoluogo lombardo è partito anche un pullman di lavoratori del Trentino Alto Adige. “I lavoratori vogliono far sentire la propria voce” spiega Carla Bianchini, delegata sindacale Telecom del Slc – Cgil, il sindacato dei lavoratori della comunicazione. “Chiediamo che l'azienda non diventi uno spezzatino da vendere al miglior offerente. Telecom non è solo un'azienda strategica per lo sviluppo del Paese, ma è anche un patrimonio di professionalità da tutelare e promuovere. I lavoratori chiedono certezze sul futuro del gruppo per poter continuare a dare il proprio contributo allo sviluppo dell'azienda.”

 

 

TORNA SU