NEWS

Riva. Cantieri edili, quattro denunciati

Quattro persone, due titolari di imprese artigiane e due operai stranieri extracomunitari, sono stati segnalati alla magistratura dai carabinieri della Compagnia di Riva del Garda nell'ambito di una serie di controlli, effettuati in alcuni cantieri edili

Quattro persone, due titolari di imprese artigiane e due operai stranieri extracomunitari, sono stati segnalati alla magistratura dai carabinieri della Compagnia di Riva del Garda nell'ambito di una serie di controlli, effettuati in alcuni cantieri edili della zona, volti a verificare il rispetto delle norme di sicurezza sui luoghi di lavoro e la regolarità di impiego della manodopera. In particolare i militari, durante un controllo di un cantiere edile in viale Trento a Riva, per la realizzazione di un edificio residenziale, hanno scoperto che l'immobiliare «Auriga» con sede a Tione, che fa capo a Guido Rossaro, aveva subappaltato i lavori di posa in opera di cartongesso e tinteggiatura a due ditte individuali i cui operai stranieri, all'atto del controllo, sono risultati entrambi privi di permesso di soggiorno ed impiegati in nero. Entrambi gli extracomunitari sono stati accompagnati presso gli uffici della Questura di Trento per avviare le pratiche relative alla loro regolarizzazione sul territorio italiano: uno dei due, cittadino rumeno, completamente sprovvisto di documenti è stato denunciato per violazione della normativa sugli stranieri. I titolari delle due imprese individuali, R.A., 26 anni di Trento e Z.Z., 32 anni di Roncegno, sono stati a loro volta deferiti alla Procura della Repubblica di Rovereto in quanto datori di lavoro che occupavano alle loro dipendenze cittadini stranieri irregolari. Successivi controlli effettuati in altri cantieri hanno consentito di riscontrare numerose violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, per cui l' attività di costruzione è stata immediatamente interrotta. Per le violazioni accertate, aventi rilevanza penale ed amministrativa, i carabinieri inoltreranno segnalazioni alla Provincia autonoma di Trento - Servizio prevenzione infortuni.

 

 

TORNA SU