NEWS

Pensioni. FIOM – CGIL: “Niente tagli allo stato sociale”

Le rappresentanze sindacali unitarie di Dana e Whirlpool intervengono, insieme alla FIOM del Trentino, per dire no ai tagli ventilati nel confronto politico sulla costruzione della finanziaria del Governo Prodi.

Pensioni. FIOM – CGIL: “Niente tagli allo stato sociale”LA FIOM – CGIL del Trentino, le R.S.U. e le lavoratrici e i lavoratori degli stabilimenti Dana (Arco e Trento) e Whirlpool (Trento) affermano la propria contrarietà alla manovra economica del Governo che prevede tagli sulla spesa di previdenza e welfare. L'ipotesi di una nuova riforma pensionistica che innalzi l'età pensionabile, l'introduzione dei ticket per le prestazioni sanitarie e le politiche di contenimento dei salari colpirebbero le lavoratrici e i lavoratori dipendenti alle prese con bilanci famigliari sempre più magri. Per questo chiedono al Governo di mantenere fede alle promesse della campagna elettorale: una manovra finanziaria rigorosa ma equa, improntata non ai tagli del welfare, ma alla ripresa economica e allo sviluppo del potere di acquisto delle famiglie. Le R.S.U. ritengono quindi necessario mobilitarsi affinché il Governo riveda la sua posizione per garantire redditi e pensioni dignitose ed un sistema di protezione sociale a livello dei paesi più avanzati in Europa ai lavoratori e ai pensionati già duramente colpiti negli ultimi anni.

 

 

TORNA SU