NEWS

Trasporto pubblico. Bene sulla sicurezza, ora si tuteli la qualità del lavoro

Montani (Filt): auspichiamo che la giunta sia altrettanto determinata a sostenere le ragioni del sindacato per migliora l’organizzazione del lavoro e abolire la nuova turnistica

"I provvedimenti annunciati oggi dalla giunta provinciale in tema di sicurezza sul trasporto pubblico vanno nella direzione auspicata più volte dai sindacati, dunque non possiamo che esserne soddisfatti. Rappresentano, infatti, il completamento di un percorso avviato un paio di anni fa e che rientra nell'accordo della bigliettazione a bordo dei bus urbani”. Lo dice Stefano Montani segretario della Filt del Trentino che però individua anche un’altra questione su cui, per la Filt, sarebbe opportuno che la giunta dimostrasse la stessa determinazione per sostenere quanto è ritenuto prioritario dai lavoratori. “Dopo il recente conchiuso di giunta che permette di ragionare su un accordo di secondo livello per tutti i lavoratori di Trentino trasporti – spiega Montani – abbiamo dovuto prendere atto dell’intervento a gamba tesa della società che vuole modificare dal 1 giugno i turni del personale autista di Trento e Rovereto. Operazione, questa, che se attuata, va ad incidere negativamente sui tempi di lavoro degli autisti, senza apportare alcun miglioramento del servizio per gli utenti”. E’ per questa ragione che le organizzazione sindacali hanno aperto una vertenza sul tema. “Auspichiamo, pertanto, un altrettanto celere intervento del presidente Fugatti a fianco dei sindacati al fine di convincere Trentino Trasporti a revocare la turnazione proposta che, tra l'altro, nulla migliora in termini di efficienza e qualità del servizio”.

Filt porrà il tema nella prossima riunione con la direzione aziendale, in programma giovedì prossimo.



Trento, 10 maggio 2019



 

 

TORNA SU