NEWS

Centro stampa SIE, stato di agitazione

No allo spostamento dell'attiovità di stampa a Bolzano e alla chiusura del centro trentino

Stato di agitazione e blocco immediato di tutte le forme di flessibilità e straordinari per i lavoratori del

centro stampam SIE di Spini di Gardolo. E' la risposta di lavoratori e sindacati alla decisione di trasferire la stampa del quotidiano “l'Adige” all'Athesia a Bolzano, con conseguente chiusura del primo, vedi procedura per trasferimento di testata aperta giovedì 14c.m.

Inoltre, tale scelta, imponendo una fogli azione massima di 48 pagine composte da due dorsi, causerebbe uno snaturamento del giornale dal punto di vista fisico e del

contenuto, mettendo a rischio i livelli occupazionali sia della redazione che dell’area prestampa. L’analisi dell’ultimo bilancio S.I.E. mostra altresì risultati positivi, con aumenti dei ricavi sul venduto e sulla vendita pubblicitaria, in controtendenza rispetto al mercato nazionale del settore editoriale, di conseguenza non giustifica una tale operazione. E’ quindi forte convinzione che l’interesse alla base della riorganizzazione sia un mero calcolo ragionieristico atto a massimizzare i ricavi. Tutto ciò, oltre a compromettere livelli occupazionali e impattare sulle condizioni esistenziali, familiari e professionali dei lavoratori, comporta un grave rischio per lo stesso prodotto“l’Adige”da decenni primo quotidiano della nostra provincia grazie ad un attento e continuo lavoro di crescita qualitativa e ad una versatilità atta a soddisfare esigenze particolari del nostroterritorio.


 

 

TORNA SU