NEWS

Area Whirlpool, incontro sindacati - Comune. Fiom Fim Uilm: bene le rassicurazioni sulla destinazione produttiva, ma serve la regia per l'insediamento di aziende industriali di qualità

Area Whirlpool, incontro sindacati - Comune. Fiom Fim Uilm: bene le rassicurazioni sulla destinazione produttiva, ma serve la regia per l'insediamento di aziende industriali di qualitàSi è svolto stamane, presso la sede dell’assessorato all’urbanistica del Comune di Trento, l’incontro tra i segretari generali delle federazioni dei metalmeccanici Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm Uil, i delegati sindacali della Whirlpool di Spini di Gardolo, e l’assessore Alessandro Andreatta. Oggetto della discussione, la vendita, da parte della Whirlpool, di un terreno, superiore ai quattro ettari, che si trova nei pressi dello stabilimento di frigoriferi. «Da parte del Comune – scrivono Milena Demozzi (Fiom Cgil), Claudio Voltolini (Fim Cisl) e Fausto Francesconi (Uilm Uil – abbiamo ottenuto delle rassicurazioni circa il mantenimento della destinazione produttiva per l’area in questione. Si tratta di una conferma che fuga tutta una serie di timori, – proseguono i tre segretari - ma resta comunque aperto il nodo relativo alla necessità di una regia per lo sviluppo industriale dell’area. Noi crediamo che l’ente pubblico, e dunque anche la Provincia, debba attivare tutti gli strumenti utili per far sì che in quel terreno non vadano ad insediarsi imprese qualunque, ma aziende in grado di dare impulso all’industria trentina, sotto il profilo della qualità e dell’innovazione». 25 luglio 2006

 

 

TORNA SU