NEWS

Pensionati, si avvii la riforma della previdenza

Sindacati: basta proclami, serve un confronto serio. E a livello locale chiedono l'attuazione dello Spazio Argento

Aprire un confronto serio e costruttivo sulla riforma delle pensioni e, allo stesso tempo, dare attuazione a livello locale al nuovo welfare anziani. Sono queste le due priorità condivise dalle tre single sindacali che rappresentano i pensionati, Spi Cgil, Fnp Cisl e Uil, durante l'incontro di ieri tra segretari provinciali.

L'incontro è servito anche per ribadire la centralità dell'azione unitaria e la convergenza sui temi strategici per la terza età. “A livello nazionale sulle pensioni fino a questo momento abbiamo sentito solo slogan – dicono i tre segretari provinciali Ruggero Purin (Spi), Tamara Labiase (Fnp) e Claudio Lucchini (Uil pensionati) -. E' ora invece che parta un tavolo di confronto con le parti sociali. C'è una piattaforma unitaria sottoscritta da tutte e tre le sigle sindacali su cui attendiamo risposte da parte del Governo. Noi siamo pronti a confrontarci, ma sicuramente non siamo assolutamente disponibili a ragionare su interventi che avrebbero come unico fine quello di fare cassa con le pensioni. Allo stesso tempo c'è da dare attuazione alla seconda parte dell'accordo firmato nella scorsa legislatura”.

A livello locale la questione aperta resta la riforma del welfare anziani ed in particolare la necessità di dare attuazione allo Spazio Argento. “Pur consapevoli che siamo ormai alla chiusura della legislatura – proseguono i tre segretari – non rinunciano a ribadire la necessità di proseguire sul percorso tracciato per rispondere in maniera più efficace e organica ai bisogni della terza età sul nostro territorio. Il discorso non si chiude con ottobre”.

Per discutere di questi temi i tre segretari hanno concordato di convocare una riunione unitaria dei tre direttivi, che si svolgerà nella prima metà di ottobre.


Trento, 23 agosto 2018

 

 

TORNA SU