NEWS

Ianeselli: sull'aumento dei compensi la Federazione sia coerente, subito il confronto per alzare anche gli stipendi dei lavoratori delle coop

“Interpreto positivamente la scelta di aumentare il compenso della presidente della Federazione Trentina della Cooperazione: se chi è al vertice propone e ottiene di rivedere al rialzo la propria indennità, allora, per me, è il segnale che ci sono ampi spazi per riaprire la discussione seria e concreta anche sulle retribuzioni di tutti i lavoratori e le lavoratrici del mondo della cooperazione, i cui stipendi, soprattutto nelle qualifiche più basse e in alcuni settori in particolare, sono bassi e hanno bisogno di essere aumentati”. Commenta così il segretario della Cgil del Trentino, Franco Ianeselli, la recentissima decisione del cda della Federazione. “E' una questione di coerenza che, questa sì, non cozza con la rivendicazione di una maggiore sobrietà su cui sembra si debba innestare il nuovo corso della Cooperazione trentina – prosegue Ianeselli -. Come sindacato abbiamo più volte rivendicato la necessità di aumentare le retribuzioni dei lavoratori in tutti i settori, dopo questi anni di crisi che hanno visto comprimere il reddito di molte famiglie. Vale per le imprese normali e vale per le cooperative. Aprire il confronto sui tavoli contrattuali a questo punta diventa anche una questione di equità, e mi auguro che i vertici della Federazione diano a breve un segnale in questa direzione”.




Trento, 18 luglio 2018

 

 

TORNA SU