NEWS

Il fascismo non è goliardia

Dichiarazioni di Franco Ianeselli, segretario generale della Cgil del Trentino


E' un grave errore sminuire a semplice goliardia i riferimenti al fascismo di cui sono stato autore uno dei prossimi candidati alle elezioni provinciali. Così come sono gravissimi i riferimenti a “presunti complotti” degli ebrei, avanzati da un'altra possibile candidata alle elezioni di ottobre. Si tratta di atti inaccettabili che fanno riferimento al periodo più buio della nostra storia recente e in quanto tali non possono non suscitare indignazione.

Il punto è che la reazione a queste manifestazioni non può essere il silenzio o una semplice alzata di spalle, perché in questo preciso momento storico si rischia legittimare, di fatto, questa nuova orribile retorica. Non possiamo ammettere, che visioni fasciste e antisemite possano diventare argomenti del normale dibattito politico e democratico, perché queste idee si ispirano alla negazione della democrazia. Per questa ragione l'attenzione deve essere massima e ci deve fare reagire con fermezza ogni parola o espressione che fa riferimento a queste ideologie.






Trento, 2 luglio 2018

 

 

TORNA SU