NEWS

25 Aprile, “Festa della Liberazione 2018”

Parco Fratelli Michelin Via Sanseverino, Zona Albere – Trento, dalle 14.30 alle 24.00

25 Aprile, “Festa della Liberazione 2018”

Anche quest’anno la nostra Associazione, Arci del Trentino, con la collaborazione e la partecipazione di tante realtà associative, animerà dalle 14.30 alle 24 il parco Fratelli Michelin (in Via Sanseverino, non lontano dal MUSE) nella Giornata della Liberazione, il 25 aprile.

Sarà una giornata ricca di interventi, musica, proposte culturali, ricreative e spazi riservati ai piccoli e per le famiglie.

Il parco accoglierà oltre al palco, un servizio di somministrazione, i gazebo di diverse associazioni partecipanti che i cittadini avranno l’opportunità di conoscere, come anche la presentazione di progetti legati alle Politiche Giovanili, come Promemoria Auschwitz, I campi della legalità – Estate in campo.

Tra le associazioni presenti ci saranno: ANPI, CGIL, il tavolo Trento Generazioni Consapevoli, l'associazione DEINA Trentino Alto Adige, l’associazione degli universitari UDU Trento, Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani, Arcigay del Trentino.

Sarà attiva nel pomeriggio l'animazione per bambini e ragazzi, garantita dal circolo ARCI EMUS per quanto riguarda il truccabimbi, il pop corn, lo zucchero filato e le sculture con i palloncini. Ci saranno anche attività sportive curate da Uisp del Trentino.

Per tutta la giornata, grazie a Sanbaradio ci saranno dirette con il Festival della Piattaforma delle Resistenze di Bolzano, che a settembre si svolgerà a Trento.

Ci saranno altresì dei momenti di impegno e di assunzione di responsabilità attraverso interventi dal palco, perché ricordiamolo, la Libertà è un valore che va preservato.

Sul palco si esibiranno, nel pomeriggio in ordine: Mondo Frowno e Malkovic.

Mondo Frowno sono un power trio di Trento attivo da inizio 2015. A settembre 2015 hanno pubblicato il loro primo Ep autoprodotto di 4 tracce.

Malkovic nascono a Milano nel 2015 da un'idea di Giovanni Pedersini e Elia Pastori, ai quali si è unito al basso Fabio Copeta. Trio diretto, si nutrono di post rock ma purtroppo amano cantare e credono ancora nelle chitarre, con un sacco di effetti però. Nel novembre 2016 producono il loro primo EP omonimo con il quale iniziano a farsi notare in giro per la penisola con diverse aperture (Gazebo Penguins, Motta, Valerian Swing, ...). A ottobre 2017 Simone Bossini sostituisce Elia alla batteria e per maggio 2018 è prevista l'uscita del loro nuovo EP.

Naturalmente durante la Giornata della Liberazione ci saranno anche i vincitori del contest “Arsenale Colling”, un contest che ha visto nei mesi scorsi molti gruppi della Regione suonare presso il circolo Arci L’Arsenale, grazie alla collaborazione del Comitato Provinciale Arci del Trentino, l’Associazione Megaras e il Gruppo Aurora: gruppo Autogestito Romagnano Ravina, ed il circolo Arci L’Arsenale. La band vincitrice del Contest è Carol Might Know, band formata nel 2015 da Anna Bernard cantautrice nata e cresciuta a Bolzano. Fin da giovanissima esplora molteplici forme di espressione artistica. Poi scopre una forte attrazione per la musica e il canto, e in particolare si appassiona alle atmosfere delle voci della musica soul e jazz. Anna inizia a scrivere i suoi primi brani all’età di 19 anni, viaggia molto e ha modo di vivere le scene musicali di Londra, Colonia, Rotterdam… il viaggio la porta ad esplorare diversi stili musicali dai quali viene influenzata. Con la sua band Carol Might Know, Anna dà sfogo alla sua creatività attraverso musica e testi inediti. Dolci ma ruvidi, malinconici e ironici i suoi brani sono lo specchio del suo mondo musicale: un groviglio di passione, vitalità e ingenue contraddizioni. La musica, caratterizzata da una forte componente pop, trova la sua unicità nella peculiare contaminazione di suoni elettronici, soul e rock. A maggio 2017 Carol Might Know debutta con l’EP ‘Act Naturally’ che raccoglie cinque brani originali.

La serata proseguirà con il Duo Bucolico e si chiuderà con il gruppo MATRIOSKA.

Duo Bucolico, gruppo dal genere “antautorato illogico” con influenze musicali tony clifton circus

Antonio Ramberti e Daniele Maggioli sono due cantautori romagnoli. Si incontrano nell’inverno del 2003. Scrivono da subito canzoni ironiche e satiriche a quattro mani. Il Duo Bucolico nasce nel 2005 a una sagra di paese. Questa matrice popolare li identifica tuttora. Da allora battono il territorio nazionale con i loro scoppiettanti spettacoli. Dalle osterie ai teatri, dalle piazze di paese, ai club, ai festival di musica indipendente. Collaborano a diverse rassegne di musica d’autore, eventi letterari e laboratori di scrittura di canzoni.

L’esperienza musicale nei festival di strada spinge il Duo ad esplorare il linguaggio comico, l’improvvisazione e la velocità tipiche dei clown. I loro spettacoli sono strane farse musicali, al confine tra cantautorato, cabaret, recital e la canzone popolare comico-burlesca, caratterizzati da una continua interazione col pubblico. Sempre con una marcata vena di cinismo e di radicalità, il Duo crea canzoni grottesche e surreali avvalendosi di un linguaggio deformante, dal retrogusto dadaista, capovolgendo così il mondo per svelarne i lati più scomodi e bizzarri.

Nel 2008 debuttano con il loro primo disco, “Cantautorato Illogico”, seguito nel 2009 da “Colonello Mustafà”. Dal 2011 allargano l'organico fondando la BANDA BUCOLICA, sorta di piccola orchestra ebbra e surreale, alternando concerti in duo e in gruppo. Nello stesso anno esce il loro terzo disco, “Bucolicesimo”. Nel 2012 pubblicano un nuovo lavoro, “La Beba”. I tour del Duo Bucolico intensificano in tutte le regioni d'Italia. Nella primavera del 2014 esce il loro quinto disco, “Furia ludica”. Dopo un lungo tour di concerti in tutta la penisola esce nella primavera del 2016.

I Matrioska, band formatasi nel dicembre del 1996 a Milano, sono considerati una delle ska band più famose d'Italia, insieme a gruppi come La Banda Bassotti, Roy Paci & Aretuska, Giuliano Palma and The Bluebeaters, Harddiskaunt, Bassistinti, Persiana Jones, Stiliti, Vallanzaska, Franziska. Il sound attualmente proposto nasce da una fusione eclettica di vari generi musicali, spaziando dal pop al rock’n’roll al punk, tutto senza mai dimenticare la matrice ritmica più calda e sincopata tipica dei primi dischi, sulla quale si inseriscono le melodie del vulcanico cantante Rocco. Sono diventati una band essenziale alla scena ska italiana.

L’iniziativa è realizzata nell’ambito del progetto “Primavera in musica e Resistenza”, ideato e realizzato da ARCI del Trentino, con la collaborazione di ANPI, Udu Trento, Arcigay, Cgil del Trentino, Deina Trentino, APS Dulcamara circolo Café de la Paix, APS Pequod circolo l’Arsenale, circolo Arci Emus, UISP del Trentino, Centro Musica, Cooperativa Mercurio, Forum trentino per la Pace e i Diritti Umani, con il supporto dell'Assessorato alle Politiche giovanili della Provincia Autonoma di Trento e delle Politiche Giovanili del Comune di Trento.



Per info:

trento@arci.it; tel. 0461 23 13 00

 

 

TORNA SU