NEWS

Sicurezza sui treni, da metà marzo arriva il personale di supporto

Oggi incontro sindacati- Provincia. Filt: “Insieme di azioni che puntano a migliorare la situazione”

Saranno operative a partire dal 15 marzo le quattro unità di personale a supporto dei capitreno sulla tratta ferroviaria di competenza della Provincia di Trento. E' quanto emerso nel corso dell'incontro di oggi tra le sigle sindacali e l'assessore provinciale ai Trasporti, Mauro Gilmozzi. “E' un passo avanti nella direzione di garantire una maggiore sicurezza al personale viaggiante – commentano il segretario provinciale della Filt Stefano Montani e il delegato Alberto Sicari -. La questione è particolarmente sentita dai lavoratori che per ben due volte negli ultimi mesi hanno scioperato per chiedere attenzione sul problema”.

Oltre al personale di supporto, i sindacati hanno chiesto e ottenuto che le tessere di categoria “G” (che consentono di viaggiare gratuitamente) non valide o impropriamente utilizzate, segnalate dai capitreno, verranno in caso di impossibilità di ritiro, segnalate e successivamente annullate direttamente dalla Provincia.

Le forze dell'Ordine presenti a bordo che viaggiano gratuitamente, saranno in una prima fase invitate a presentarsi al CT e, solo successivamente se si riscontrassero anomalia rispetto all'invito, obbligate a farlo.

Infine è iniziato lo studio di fattibilità per l'installazione dei tornelli con Ala in veste di stazione pilota. “Ci sono i presupposti per migliorare la situazione. Ci auguriamo che l'insieme di queste iniziative permetta al personale di operare in sicurezza e serenità. Per quanto ci riguarda continueremo a monitorare con attenzione la situazione”, concludono i due sindacalisti.



Trento, 26 febbraio 2018



 

 

TORNA SU