NEWS

Parco Adamello Brenta, è scontro sul contratto integrativo

I sindacati: in cantiere azioni di protesta

Parco Adamello Brenta, è scontro sul contratto integrativoAll'interno del comparto forestale della nostra provincia esistono tre grandi realtà: il Servizio Foreste e Fauna della Provincia di Trento che occupa circa 280 operai forestali, gli operai forestali dipendenti dai Comuni ed il Servizio Parchi che comprende il Parco Paneveggio Pale di San Martino e il Parco Adamello Brenta. La firma del contratto provinciale del luglio 2004 prevede, tra le altre cose, la sottoscrizione di specifici accordi aziendali per tutte le realtà citate. Puntualmente il Servizio Foreste e Fauna della PAT, il Consorzio Comuni ed il Parco di Paneveggio hanno sottoscritto con Flai Cgil e Fai Cisl accordi aziendali che migliorano le condizioni lavorative dei propri dipendenti. Al contrario, il Parco Adamello Brenta ha accettato solo nell'ottobre del 2005 di incontrare le organizzazioni sindacali e, cosa ancora più grave, a distanza di 8 mesi tutto tace. L'arrogante silenzio del direttore del Parco – Claudio Ferrari - che giustamente non perde occasione per incensare il proprio operato sulla stampa locale – stride se messo a confronto con la poca considerazione che, evidentemente, nutre nei confronti del propri operai forestali... Nonostante gli ultimi incontri con i rappresentanti del Parco Adamello, ai quali Ferrari si è ben guardato dal partecipare, abbiano in qualche modo avvicinato le parti, veniamo oggi a sapere che il direttore sconfessa l'operato dei propri collaboratori. Evidentemente la mano destra non sa cosa fa la sinistra. Spiace constatare questo atteggiamento di poca considerazione nei confronti degli operai forestali - parte importantissima per la vita del parco - e delle organizzazioni sindacali che li rappresentano. Appare evidente che se non avremo risposte nel breve periodo in merito alle richieste più volte ribadite, non escludiamo di arrivare a forme di protesta che possono prevedere, proprio ora che la stagione turistica sta partendo, l'astensione dal lavoro da parte degli operai forestali, affiancata a forme di volantinaggio per informare i turisti della situazione di conflittualità che qualcuno vuole creare giocando sulla disponibilità dei propri dipendenti. 5 giugno 2006

 

 

TORNA SU