NEWS

Ricicla 2 (Lavis). Nidil Cgil: stabilizzare gli interinali

Incontro tra le parti alla Camera del Lavoro di via dei Muredei

Ricicla 2 (Lavis). Nidil Cgil: stabilizzare gli interinaliStamane, presso la Camera del Lavoro di via dei Muredei, si è tenuto un incontro tra il titolare della ditta Ricicla 2 di Lavis, Alessandro Cavagna, la responsabile commerciale per il Triveneto dell'agenzia di fornitura di lavoro temporaneo Worknet, Barbara Tomasi, e i sindacalisti Nidil Cgil Andrea Grosselli e Antonio Rapanà. Il confronto era stato richiesto dal sindacato per verificare le condizioni dei lavoratori in somministrazione impiegati presso la ditta di Lavis che opera nel settore del riciclaggio dei rifiuti. Dall'incontro è emerso che i lavoratori attualmente impiegati con contratti di somministrazione sono sette (cinque per una durata di 6 mesi, due per una durata di 12 mesi) e sono tutti di origine straniera. Ricicla 2 e Worknet hanno ribadito che la durata minima dei contratti è di un mese, ma che periodi di lavoro così brevi si applicano di norma solo per le sostituzioni di lavoratori in malattia o nei periodi di picco produttivo. Inoltre la paga oraria è in linea con quanto previsto dal contratto collettivo nazionale. La Cgil ha chiesto al titolare di Ricicla 2 di stabilizzare alcuni lavoratori oggi impiegati in somministrazione in quanto il contratto di lavoro applicato prevede inderogabilmente la soglia dell'8% di lavoratori in somministrazione rispetto ai dipendenti assunti a tempo indeterminato (oggi sono solo tre). Si è concordato tra le parti di organizzare un nuovo incontro entro la fine di giugno per verificare che Ricicla 2 abbia provveduto all'assunzione di personale a tempo indeterminato. 29 maggio 2006

 

 

TORNA SU