NEWS

Morte sul lavoro, piena solidarietà alla famiglia

Cgil del Trentino a disposizione della famiglia

La morte del giovane Davide Chini desta profondo sconcerto. Siamo vicini all'immenso dolore della famiglia”. Lo dice Orietta Menapace, responsabile per la Val di Non della Cgil del Trentino. “Una giovane vita spezzata sul lavoro è un fatto gravissimo – prosegue Menapace -. Ogni morte bianca non dovrebbe mai accadere. Purtroppo, però, il problema della sicurezza sul lavoro è ancora una priorità anche sul nostro territorio. Su questo fronte tutti dobbiamo fare la nostra parte, sindacato compreso, rafforzando le misure di prevenzione, investendo sulla cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro, promuovendo il rispetto delle regole”.

In questo momento, comunque, il pensiero è per le persone più vicine al giovane operaio: tutti i servizi di assistenza e tutela della Cgil del Trentino sono a disposizione della famiglia.







Trento, 26 ottobre 2017

 

 

TORNA SU