NEWS

Sol, in sei mesi un centinaio di colloqui

Avvio sopra le attese per lo sportello orientamento lavoro di Cgil e Nidil del Trentino Ianeselli: “Segno di un bisogno che esiste tra lavoratori e disoccupati"

Sol, in sei mesi un centinaio di colloqui

A sei mesi dall'avvio Sol, lo sportello orientamento lavoro di Cgil del Trentino e Nidil (il sindacato dei lavoratori in somministrazione e dei precari) supera quota cento. Tra febbraio e luglio sono stati realizzati, infatti, un centinaio di colloqui, mentre le persone che si sono rivolte al nuovo servizio offerto dal sindacato sono state una cinquantina. Si tratta prevalentemente di disoccupati e disoccupate, che anche attraverso la consulenza offerta dal Sol cercano di rimettersi in gioco, cercando di valorizzare i punti di forza delle loro esperienze professionali, per cercare una nuova collocazione sul mercato del lavoro. Circa un quarto di queste persone sono dipendenti Sait in cassa integrazione. Da giugno, infatti, Sol collabora con lo sportello della Filcams del Trentino per i lavoratori Sait.

Ogni utente ha già svolto in media due colloqui. In alcuni casi, circa una decina, le persone hanno trovato un'occupazione durante il percorso di orientamento.

Sol si rivolge prevalentemente, ma non esclusivamente, a persone che stanno attraversando una fase di transizione della loro vita lavorativa, ma anche ai giovani in cerca di prima occupazione. “Un sindacato che innova è un sindacato attento ai cambiamenti del mercato del lavoro – spiega il segretario della Cgil del Trentino Franco Ianeselli -. In questo senso la Cgil anche in Trentino guarda con particolare attenzione alle fasi di transizioni nella vita lavorativa delle persone. Momenti in cui si ha bisogno di supporto, orientamento e servizi. Il Sol nasce proprio dalla volontà di dare risposte a queste persone, che possono essere disoccupati che vogliono rimettersi in gioco sul mercato del lavoro o persone in cerca di una prima occupazione”.

L'intento è trovare insieme la strada più efficace per ritornare attivi. Chi si rivolge al servizio di Nidil e Cgil riceve, dunque, consulenza personalizzata per la ricerca attiva del lavoro, supporto per la stesura del proprio curriculum, informazioni sulle diverse tipologie contrattuali e aiuto nella consultazione delle offerte di lavoro coerenti con il proprio profilo. Presso lo sportello si possono inoltre ricevere tutte le informazioni relative alle tutele sindacali.

“Il Sol opera in coordinamento con i servizi per l'impiego della Provincia e auspichiamo che in futuro si possa arrivare ad una vera e propria collaborazione. Certo è che in questi primi sei mesi di attività i numeri di accessi al Sol sono state oltre le nostre aspettative, segno di un bisogno che esiste tra i lavoratori e i disoccupati, ma anche dimostrazione che i centri dell'impiego non riescono a dare risposte a tutti, che andrebbe potenziato il personale e rafforzate le competenze con adeguati percorsi formativi”, conclude Ianeselli.

Il Sol funziona su appuntamento in tutte le sedi territoriali della Cgil del Trentino. Per informazioni e appuntamenti basta scrivere a sol@cgil.tn.it.


Trento, 26 luglio 2017

 

 

TORNA SU