NEWS

Primo Maggio, diversità e Lavoro

Festa a Trento Fiere

Primo Maggio, diversità e Lavoro

Diversità nel mondo del lavoro, diversità in ogni sua forma e aspetto, intesa come ricchezza e opportunità, ma allo stesso tempo anche come bisogno di tutele e riconoscimento. Sarà questo il filo conduttore del Primo Maggio a Trento. Anche quest'anno Cgil Cisl Uil del Trentino organizzano un pomeriggio di festa e riflessioni negli spazi aperti di Trento Fiere per la Festa dedicata a tutti i lavoratori e le lavoratrici, a chi il lavoro lo sta ancora cercando, alla città tutta, ai giovani e meno giovani. I giovani saranno protagonisti anche venerdì 5 maggio con la quindicesima edizione del Premio Laurea che le tre confederazioni organizzano in collaborazione con l'Università di Trento per premiare le migliori tesi di laurea sul tema del lavoro. Il tema di questa edizione sarà “La mancata occupazione in Italia e in Trentino”. Nel presentare il programma della festa, oggi in conferenza stampa, i tre segretari generali di Cgil Cisl Uil del Trentino si sono soffermati anche su alcune delle priorità per il mondo del lavoro trentino. A cominciare dal tema della partecipazione dei lavoratori in azienda. Nell'attuale contesto di cambiamento tecnologico e dei mercati, il coinvolgimento di chi lavora nell'impresa non è solo un modo per aumentare la qualità del lavoro, che pure è importante, ma è un fattore decisivo per accrescere la produttività delle aziende”, ha detto Franco Ianeselli sottolineando anche, però, che su questo aspetto le difficoltà e le chiusure riscontrate sono molte. “Resta comunque un obiettivo per noi prioritario a cui non rinunciamo”. Sul ruolo della partecipazione dei lavoratori si è soffermato anche Lorenzo Pomini. “Non ci si può limitare a vedere la partecipazione del sindacato solo per gestire le situazioni di crisi – ha detto il segretario della Cisl trentina -. La partecipazione dei lavoratori è importante anche nei momenti di ripresa”. Una chance importante per aprire il confronto sulle associazioni imprenditoriali su questo tema potrebbe essere la partita del welfare aziendale e contrattuale per costruire un sistema territoriale a vantaggio dei lavoratori e delle loro famiglie”. Infine il segretario della Uil trentina ha posto l'accento, tra i vari temi, anche su quello della sicurezza sul lavoro. “Una questione su cui è necessario riattivare un percorso virtuoso tra sindacati, Provincia ed enti che si occupano di sicurezza”. Alotti ha anche ricordato la positiva stagione contrattuale che in questi ultimi mesi ha portato al rinnovo di 43 contratti nazionali e alla ripartenza della contrattazione territoriale”. La Festa del Primo Maggio si svolgerà a Trento Fiere. Da mezzogiorno si alterneranno sul palco momenti di musica e riflessione, testimonianze di chi ha saputo valorizzare le diversità ricavandone valore per se stesso e per la collettività. Dopo il tradizionale brindisi con i lavoratori e le lavoratrici, e l'esibizione del coro Bella Ciao la manifestazione entrerà nel vivo alle 15.30 con il concerto dell'Orchestra Cantare Suonando, composta da giovani musicisti diversamente abili. Dunque la parola ai ragazzi ospiti del Centro Astalli che daranno voce all'esperienza diretta di chi sperimenta tutti i giorni sul lavoro l'integrazione culturale. Spazio dunque alle iniziative ideate per i giovani da Cgil Cisl Uil. Dunque sarà la volta delle esperienze territoriali contro le violenze di genere e per la conciliazione familiare. Chiudono la serata sulle diversità gli interventi e le testimonianze di Arcigay e <i>Oltre le mura</i>. Tra un intervento e l'altro spazio anche alla musica. Sul palco saliranno le giovani band del Centro Musica del comune di Trento. Musica e balli saranno protagonisti anche con i Got It!, i Black Circus e i Cofee & Soul,il dj set La Voce del Leone. Alle 21 sarà la volta dei Rumba de Bodas, l'apprezzata band bolognese a metà strada fra latin, swing e i ritmi in levare dello ska. I Rumba hanno cominciato la loro strada musicale suonando come spalla a Modena City Ramblers, Punkreas, i Ministri, gli Skatalites e cantautori come Vinicio Capossela. Chiude la serata il dj set Bim Bum Balaton. La Festa del Primo Maggio è organizzata da Cgil Cisl Uil del Trentino con la collaborazione di associazione Inchiostro, Arci, Arcigay e Udu del Trentino e con il sostegno dell'Assessorato provinciale alle Pari Opportunità. Venerdì 5 maggio giovani e lavoro ancora protagonisti con il Premio Lauree. La cerimonia di premiazione delle tre migliori tesi di laurea sul lavoro si svolge a Rovereto, a Palazzo Fedrigotti (corso Bettini 31), alle 10.30. Alla premiazione segue il convegno sul tema “Mancata occupazione in Italia e in Trentino: quadro attuale e possibili strategie di intervento”. Intervengono il professor Emilio Reyneri dell'Università Milano Bicocca e i professori Franco Fraccaroli, Paolo Barbieri e Riccardo Salomone, dell'Università di Trento.

 

 

TORNA SU