NEWS

Tim, domani i lavoratori scioperano

Protesta contro la disdetta unilaterale del contratto integrativo e per l'assenza di un piano industriale. Presidio a Mestre

Domani i lavoratori di Tim e Tim.it incrociano le braccia in tutta Italia. Lo sciopero nazionale arriva dopo settimane di mobilitazione a livello territoriale contro la disdetta del contratto integrativo aziendale e una gestione aziendale “rovinosa”. La protesta è indetta unitariamente da Slc Cgil Fistel Cisl e Uilcom Uil. “Non è più possibile tollerare una situazione che vede i lavoratori e le lavoratrici pagare sempre di tasca loro – spiegano le tre sigle sindacali -. Dopo un contratto scaduto da due anni adesso il management aziendale ha deciso di disdettare anche l'integrativo di secondo livello. Il tutto mentre non si toglie nemmeno un euro dai pesanti compensi dei manager e i bilanci della società sono in crescita”.

I lavoratori del Trentino e dell'Alto Adige parteciperanno al presidio organizzato a Mestre.


Trento, 12 dicembre 2016

 

 

TORNA SU