NEWS

Sait, i sindacati chiedono di spostare il confronto in sede istituzionale

Oggi nuovo incontro con i vertici del Consorzio che ha annunciato 130 esuberi

 

 

Spostare il tavolo sulla vertenza per gli esuberi Sait in sede istituzionale, allargando il confronto su analisi e prospettive del consorzio anche ai rappresentanti dei massimi organismi provinciali. E' questa la richiesta posta oggi da Filcams Cgil Fisascat Cisl e Uiltucs e al presidente Sait, Renato Dalpalù, nell'ambito nel nuovo incontro sul futuro dei 420 lavoratori della palazzina di via Innsbruck.

All'indomani del confronto con i consiglieri provinciali e alla significativa presa di posizione del Consiglio, i tre segretari provinciali, Roland Caramelle, Lamberto Avanzo e Walter Largher insieme ai delegati hanno ribadito la necessità che la discussione coinvolga da subito tutti gli attori della cooperazione, in primis la stessa Federazione, per gestire la questione Sait dentro la prospettiva più ampia dell'intera cooperazione di consumo.

Sulla base delle analisi che emergeranno dal confronto le parti affronteranno anche la possibile condivisione degli ammortizzatori sociali previsti.

Un nuovo incontro Sait sindacati è in programma martedì prossimo, 6 dicembre.

 

 

Trento, 30 novembre 2016

 

 

 

 

TORNA SU