NEWS

Attentato contro le Poste, Ianeselli: “Modo vile e ingiustificabile di protestare. Solidarietà a tutti i dipendenti”

 

A poco più di due settimane le Poste subiscono un nuovo grave atto intimidatorio. Siamo vicini a tutte le lavoratrici e i lavoratori che subiscono questa assurda situazione. Non ha nessuna giustificazione chi manifesta il proprio malcontento attraverso la violenza. Non possiamo che condannare quanto accaduto questa notte. Dando alle fiamme le auto dei portalettere si è arrecato un danno alla collettività. E non è certo in questo modo che si rivendica giustizia”. Il segretario generale della Cgil del Trentino, Franco Ianeselli, esprime ferma condanna per quanto accaduto a Rovereto. “Siamo sicuri che le forze dell'ordine stanno facendo il possibile per individuare i responsabili. Noi auspichiamo che gli autori siamo individuati quanto prima”

 

 

 

 

Trento, 23 novembre 2016

 

 

TORNA SU