NEWS

Perugiassisi, 250 trentini domenica alla Marcia per la pace

Saranno 250 circa i trentini che marceranno per la pace, lungo i 24 chilometri che separano Perugia da Assisi domenica, 9 ottobre.

I posti sui pullman organizzati dal Forum trentino per la Pace e i diritti umani con Cgil del Trentino e Acli trentine sono ormai tutti esauriti. “In un momento così drammatico ribadiamo ancora una volta l'importanza di partecipare alla Marcia per testimoniare l'estremo bisogno di pace e fratellanza – commenta il presidente del Forum, Massimo Pilati -. Siamo perfettamente consapevoli che la Perugi Assisi è solo un momento e che l'impegno per la pace deve essere quotidiano e continuo, ma resta un tassello fondamentale nell'impegno pacifista. E' un'occasione per dare voce a chi resiste e si oppone con l'impegno non violento alle guerre, alla chiusura dei confini, alle violazioni dei diritti umani”.

Fermare le guerre e le stragi significa dare finalmente il primato del governo globale del pianeta e delle relazioni tra Stati alla politica multilaterale, ad un sistema delle Nazioni Unite da riformare e da potenziare; significa cambiare il modello di sviluppo, non più orientato al consumo del pianeta per il benessere di pochi ma alla sostenibilità futura ed al benessere di tutti; significa applicazione e rispetto da parte di tutti gli Stati degli accordi, delle convenzioni internazionali e dei diritti umani con meccanismi sanzionatori e con un sistema di polizia e di giustizia internazionale operativo; significa riconoscere il diritto d’asilo e dare accoglienza ai profughi di guerra; significa investire nella ricerca, nell’educazione, nell’ambiente, nell’economia e nel lavoro, nella giustizia sociale, nella democrazia, nella cultura, nel dialogo, nella difesa civile, nella cooperazione, in funzione della pacifica e plurale convivenza e del governo democratico globale, convertendo qui le enormi risorse spese per armamenti e guerre decennali.



Trento, 6 ottobre 2016

 

 

 

TORNA SU