NEWS

"Assistenza agli anziani, la proposta della Giunta è positiva, ora si prosegua il confronto"

Dichiarazioni di Andrea Grosselli, segreteria Cgil del Trentino

"Il pregio della proposta della Giunta provinciale in materia di assistenza agli anziani è quello di voler realizzare un sistema compiuto e capillare di servizi alla persona e alle famiglie che abbia il proprio fulcro nelle strutture pubbliche restando aperto all'apporto fondamentale del terzo settore.

Che serva un punto unico di accesso per i servizi agli anziani distribuito a livello locale è ormai evidente visto il progressivo aumento della domanda da parte delle famiglie. E questa sarà una necessità sempre più forte in virtù dell'invecchiamento della popolazione anche in Trentino.

Proprio per venire incontro a queste esigenze è fondamentale rendere più efficienti i servizi offerti dalle case di riposo. Per questo motivo abbiamo salutato con favore la proposta della Giunta provinciale di una razionalizzazione delle Apsp e una riorganizzazione della governance oggi frammentata in quasi una cinquanta di enti.

Nessuno si nasconde le criticità di questa operazione e come organizzazioni sindacali, in modo unitario, abbiamo chiesto di essere coinvolte a pieno titolo nella definizione puntuale della riforma. Sarebbe un grave errore, però, interrompere il processo di riorganizzazione in atto.

Ora il confronto tra tutte le parti coinvolte deve proseguire per sciogliere i nodi della collocazione del Pua tra Apsp e Comunità di Valle, della riorganizzazione delle case di riposo sul territorio e del rapporto con i servizi offerti dal terzo settore in raccordo con il sistema di assistenza pubblico provinciale".

--

 

Trento, 27 luglio 2016

 

 

TORNA SU