NEWS

Contratto edilizia, siglato il rinnovo

Ottenuto un aumento di 80 euro e un incremento del 7% sulla busta paga per l’Elemento Economico Territoriale

Contratto edilizia, siglato il rinnovoConcluso positivamente il negoziato per il rinnovo del biennio economico dei lavoratori edili e per la determinazione della misura massima dell’Elemento Economico Territoriale per il rinnovo degli integrativi provinciali. L’accordo prevede un aumento di 80 euro al 3° livello comprensivi del recupero del potere d’acquisto dei salari sull’inflazione reale del biennio 2004-2005 e di quella attesa per gli anni 2006-2007. La richiesta iniziale era di 81 euro ed il risultato giustifica la soddisfazione dei sindacati di categoria, anche in relazione alle decorrenze previste: il 1° marzo 2006 per la prima tranche di 40 euro e il 1° gennaio 2007 per le restanti 40 euro. Per quanto riguarda l’E.E.T. l’incremento concordato è del 7% sulla paga base ed equivale ad un aumento salariale di 55 euro. Ciò consente l’avvio del secondo livello di contrattazione e l’inizio dei negoziati per il rinnovo degli accordi integrativi provinciali, che oltre alla misura economica avranno al centro i temi legati al miglioramento delle condizioni di lavoro e delle prestazioni degli Enti Bilaterali. E’ stato respinto il tentativo di stravolgere punti significativi della normativa contrattuale (art.15 sulla responsabilità in solido e art. 22 sulla trasferta) che avrebbero avuto l’effetto di rendere più difficile l’azione di controllo della regolarità delle imprese e di tutela dei diritti contrattuali dei lavoratori. L’accordo assume il livello regionale quale ambito di attuazione della nuova disciplina della trasferta, vincolandone l’entrata in vigore alla tutela dei diritti contrattuali dei lavoratori, alla costruzione del nuovo sistema informatico delle Casse Edili, alla omogeneizzazione delle prestazioni extracontrattuali e relative contribuzioni. 23 marzo 2006

 

 

TORNA SU