NEWS

Reddito di attivazione, Cgil Cisl Uil risultato positivo

Grazie alla firma a Roma dell'intesa con il governo per il varo del nuovo reddito di attivazione si completa il quadro degli ammortizzatori sociali che si è consolidato a partire dalla delega dallo Stato alla Provincia autonoma nel 2010. Oggi i disoccupati in Trentino potranno godere di uno strumento di sostegno al reddito ulteriore che integra l'Asdi nazionale. Ne beneficeranno le famiglie più deboli che allungheranno i periodi di copertura degli ammortizzatori sociali. Per Cgil Cisl Uil si tratta di un risultato positivo che va accompagnato da politiche per l'attivazione e la riqualificazione di chi perde il lavoro. Le politiche attive del lavoro e i servizi per l'impiego - ribadiscono le organizzazioni sindacali - sono un fattore decisivo per il buon funzionamento del mercato del lavoro su cui la Giunta provinciale deve continuare ad investire.


 
22 marzo 2016

 

 

TORNA SU