NEWS

Biblioteca Tartarotti, oggi l'assemblea dei lavoratori

La decisione del Tar riapre la partita. Filcams Cgil: “A questo punto attendiamo le mosse del Comune di Rovereto. Auspichiamo coerenza con le indicazioni del Tribunale amministra

C'erano quasi tutti i lavoratori della biblioteca comunale di Rovereto, ma anche diversi esponenti politici e delle associazioni culturali cittadini all'assemblea di oggi, convocata da Filcams Cgil, Fiscascat Cisl e Uiltucs. La presa di posizione del Tar sulla gara d'appalto per il servizio del front office e back office rincuora almeno in parte i lavoratori, una ventina in tutto, che con l'assegnazione del servizio alla Euro&Promos temono di non veder riconfermato il proprio posto di lavoro, o comunque di veder peggiorate le loro condizioni.

Tutte le criticità sottoposte all'attenzione del Comune in questi mesi dai parte delegati sindacali erano, dunque, valutazioni di buon senso.

Euro&Promos, come noto, ha vinto la gara con un consistente ribasso e non ha assicurato né la riassunzione di tutti gli attuali bibliotecari né il mantenimento del contratto di Federculture, come peraltro indicava lo stesso bando di gara. “La sentenza del Tar che annulla l'aggiudicazione della gara è un importante passo avanti – ammette Mirko Carotta della Filcams Cgil del Trentino -. La questione a questo punto passa nelle mani del Comune. Auspichiamo fortemente che Palazzo Pretorio adotti un comportamento coerente e conseguente alle indicazioni del Tribunale amministrativo”.

Intanto le organizzazioni sindacali sono intenzionate a mantenere alta l'attenzione su questa questione e stanno valutando di chiedere un confronto con il Comune.

 

 

 

Trento, 12 febbraio 2016

 

 

TORNA SU