NEWS

Politiche del lavoro, Cgil Cisl Uil Trentino: “Positivo il nuovo piano di interventi. Rafforza i lavoratori sul mercato”

Il nuovo piano di interventi di politica del lavoro rafforza la posizione dei lavoratori e delle lavoratrici sul mercato, in tutte le fasi del loro percorso occupazionale, soprattutto nei delicati momenti delle transizioni”. I segretari generali di Cgil Cisl Uil del Trentino giudicano positivamente le misure approvate oggi dalla giunta provinciale.

Abbiamo sempre sostenuto, e ne restiamo convinti, che le politiche attive del lavoro – sottolineano Franco Ianeselli, Lorenzo Pomini e Walter Alotti – rappresentino un elemento centrale per rafforzare le persone sul mercato e nel contempo per favorire in chiave positiva la rigenerazione del tessuto economico della nostra provincia”

Per le tre organizzazioni sindacali è particolarmente significativo che il nuovo piano contenga innovativi elementi che valorizzano le responsabilità della persona e del disoccupato vincolando gli interventi alla condizionalità.

Altro punto qualificante è la sinergia tra pubblico e privato che si rafforza. “E’ giusto e opportuno che Agenzia del Lavoro mantenga un ruolo centrale e di regia nelle politiche del lavoro provinciale – spiegano i tre segretari confederali – ma questo ruolo si rafforza nella sinergia con il mondo privato, che in questo modo consolida la sua partecipazione in questo delicato ambito”.

Con il via libera al nuovo piano di politica del lavoro la giunta provinciale ha annunciato oggi anche il cambio ai vertici di Agenzia del Lavoro. All’ormai ex presidente Michele Colasanto va il ringraziamento sincero di Cgil Cisl Uil del Trentino per la positiva collaborazione sperimentata in questi anni.

Cgil Cisl Uil del Trentino augurano buon lavoro anche al neo presidente Riccardo Salomone ed esprimono fin da subito la piena disponibilità a proseguire sul percorso di concertazione già sperimentato in questi anni nel cda di Agenzia.

 

Trento, 2 novembre 2015

 

 

TORNA SU