NEWS

La trasformazione del Nordest, un territorio laboratorio dell'impresa

Venerdì 23 ottobre, a tsm-Trentino School of Management, seminario LaReS sullo sviluppo passato e futuro di un territorio che è stato assunto a punto di riferimento delle

Il “Nord Est”, la sua portata innovativa nel panorama economico italiano del passato e le riflessioni sull'attualità di questo modello saranno gli argomenti del confronto proposto da LaReS, la scuola di formazione di Cgil Cisl Uil del Trentino nell'ambito del seminario “La trasformazione del Nord-Est. Analisi storica, economica e sociologica di un territorio ''laboratorio'' dell’impresa”, in programma dopodomani venerdì 23 ottobre dalle 16,30 presso la sede di tsm-Trentino School of Management, in via Giusti 40.

 

Sul tema dibatteranno il professor Giorgio Brunetti, professore Emerito dell'Università Bocconi e il professor Daniele Marini, del Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali dell'Università di Padova. Modererà l'incontro il professor Enrico Zaninotto, docente di Economia e gestione delle imprese all'Università degli Studi di Trento.

La partecipazione al seminario è gratuita.

 

Negli anni il Nord Est è stato uno fra i territori più analizzati e scandagliati d’Italia. Ancora oggi chi cerca segnali di dinamicità e vuole cogliere se si stia muovendo qualcosa nel nostro Paese, volge lo sguardo a quest’area, perché resta un territorio in movimento ed effervescente. Il Nord Est è sinonimo di uno sviluppo trainante e sfidante, fondato su diversi modelli di impresa e capace sia di influire sulla politica nazionale sia di conquistare quote significative del mercato estero.

Daniele Marini lo intende come un anticipatore di fenomeni: un laboratorio dove si sperimentano percorsi e soluzioni nuove. Tuttavia, per considerare adeguatamente i processi in atto nella società e nell’economia dell’area “dobbiamo lasciarci alle spalle l’immagine del Nord Est, che appartiene al passato e non esiste più. Perché è il fenomeno stesso ad aver subìto trasformazioni profonde. Per coglierne le trasformazioni non possiamo continuare a leggere quanto sta accadendo oggi con codici propri del passato. C’è un nuovo Nord Est da raccontare, che continua a presentare alcune peculiarità rispetto ad altri territori e che può essere considerato un vero “laboratorio”.

 

Giorgio Brunetti affronta la sua analisi individuando i fattori generatori della parabola e ripercorse le sue fasi distintive, dal decollo degli anni settanta-ottanta alla contrazione attuale del comparto manifatturiero a favore del terziario ad alto contenuto di conoscenza. E ogni elemento trova posto in un quadro d’insieme in cui oggi sono compresenti aziende quotate in Borsa, multinazionali tascabili, tradizionali imprese di nicchia e microimprese di subfornitura: gli assetti proprietari, le architetture societarie, gli accessi al credito, le relazioni industriali, le culture imprenditoriali e manageriali, l’innovazione, la competitività.

 

LaReS Laboratorio Relazioni Sindacali ha lo scopo di creare un luogo di riflessione, analisi e formazione per delegati, quadri e dirigenti delle organizzazioni di rappresentanza in Trentino e si occupa di temi quali il diritto del lavoro, le relazioni industriali, la rappresentanza sindacale e le politiche pubbliche.

LaReS nasce su iniziativa di Cgil Cisl Uil del Trentino che hanno condiviso la necessità di qualificare il sistema di relazioni industriali a livello aziendale e territoriale come valore strategico rispetto agli obiettivi della competitività economica, della partecipazione democratica e della coesione sociale di un'intera comunità. Le relazioni tra i diversi attori dello sviluppo risentono infatti delle profonde trasformazioni dei sistemi economici e sociali e del mercato del lavoro che, per non essere semplicemente subite, impongono un processo di formazione continua a chi svolge un ruolo direttivo all'interno delle associazioni di rappresentanza a livello territoriale, aprendo queste al confronto con le migliori esperienze in Europa e nel resto del mondo.

Le attività di tsm LaReS sono coordinate da Silvia Bruno e sono gestite da un Comitato di Indirizzo composto dal presidente di Agenzia del Lavoro, Michele Colasanto, e dai rappresentanti di Cgil Cisl Uil del Trentino.

 

 

21 ottobre 2015

 

 

 

TORNA SU