NEWS

YOUTH@WORK, il sindacato punta sui giovani

Al via il progetto unitario per gli under 35. Sabato a Sanbàpolis fiera delle buone pratiche e musica con Nobraino, il Pan del Diavolo, Kutso e Ghiaccioli&Branzini

Giovani e lavoro. Un rapporto complesso, diventato ancora più difficile con la crisi economica che ha pesantemente inciso sull'occupazione giovanile. Ne è prova il tasso di disoccupazione giovanile che in Europa nel 2014 era del 23,8%. In Italia i giovani tra i 15 e i 24 anni senza lavoro erano oltre il 40%. Meno allarmanti, ma comunque a due cifre, i dati trentini: in provincia il tasso di disoccupazione tra i giovani lo scorso anno era del 27,1%.

I giovani, però, possono diventare protagonisti del cambiamento, con politiche del lavoro in grado di valorizzare i loro talenti e metterli al centro delle scelte di politica economica. Il sindacato è pronto a mettersi in gioco per accorciare la distanza che lo separa dalle giovani generazioni, sperimentando forme nuove di contrattazione e nuovi servizi. Da qui parte Youth@Work, il progetto di Cgil Cisl Uil del Trentino per gli under 35 per porre al centro i giovani, rendere visibili gli strumenti oggi a loro disposizione e interrogarsi con loro su come creane di nuovi e più efficaci.

 

Prima tappa di questo progetto è sabato prossimo, 10 ottobre a Sanbàpolis con Youth@Work Music Festival. A partire dalle 15 giovani band trentine e nazionali animeranno il pomeriggio e l'intera serata con concerti e dj set fino alle 2 del mattino. Sul palco si alterneranno Nobraino, il Pan del Diavolo, Kutso, Bankrobber, Matleys e per finire Ghiaccioli&Branzini.

 

Accanto alla musica spazio alle idee e ai servizi con la fiera delle buone pratiche per chi il lavoro lo cerca e per chi ce l'ha già. Negli stand sarà possibile conoscere e ricevere informazioni sugli strumenti di politiche del lavoro per i giovani. Il Trentino, infatti, non parte dall'anno zero: Garanzia Giovani, apprendistato, tirocini, start up, orientamento al lavoro, percorsi di autoimprenditorialità, politiche giovanili, sostegno al reddito per chi cerca un impiego, staffetta generazionale, alternanza tra scuola e lavoro sono solo alcuni dei progetti messi in campo in questi anni per sostenere i giovani e che verranno presentati sabato. L'iniziativa è supportata dalla Provincia autonoma di Trento tramite l'assessorato alle politiche giovanili e quello al lavoro ed è patrocinato anche dal Comune di Trento e dall'Università degli studi di Trento. Insieme a Cgil Cisl Uil del Trentino tra gli organizzatori figura anche l'Udu, l'associazione degli studenti universitari.

 

Accanto ha quanto già oggi si fa Youth@Work vuole diventare anche un punto di partenza per individuare nuove politiche per e con i giovani, una contrattazione per tutelare i loro diritti e uno spazio per il loro protagonismo. Per questa ragione ragazze e ragazzi saranno invitati a dire la loro, a raccontare loro esperienze e aspirazioni.

 

L'evento di sabato pomeriggio sarà preceduto, la mattina, da un'iniziativa sull'orientamento per i ragazzi di una scuola superiore della città. Il lavoro entrerà in aula con le testimonianze di un esperto di orientamento lavorativo e di giovani studenti universitari orientatori per chi deciderà di proseguire gli studi.

Youth@Work Music Festival è una manifestazione ad ingresso gratuito.



Le giovani band locali saliranno sul palco alle 15.30.

Alle 17.30 toccherà a The bankrobber

Alle 18.45 sarà la volta dei Matleys.

Dalle 20 alle 21.15 protagonista la musica dei Kutso

Alle 21.30 Il pan del diavolo

Alle 23 Nobraino

Da mezzanotte e mezza alle 2 dj set con Ghiaccioli e Branzino.






Trento, 5 ottobre 2015

 

 

TORNA SU