NEWS

Malgara. Faggioni (Flai Cgil). “E' tempo di dare risposte certe ai lavoratori”

L'assessore Olivi convoca le organizzazioni sindacali per il 7 ottobre. Faggioni: “Merito della nostra determinazione e responsabilità. Ora i fatti” 

La situazione della Malgara Chiari e Forti di Borghetto di Avio è ancora molto delicata. Per questo è positiva la notizia della convocazione delle organizzazioni sindacali, giunta oggi, da parte dell’assessore Olivi per un incontro il prossimo 7 ottobre.

«Questo nuovo incontro – dichiara a questo proposito la segretaria generale della Flai Cgil del Trentino, Manuela Faggioni - è stato fortemente sollecitato da Flai Fai e Uila. Nelle scorse settimane, dopo le notizie di possibili nuovi finanziamenti privati, abbiamo ribadito la necessità di individuare e condividere soluzioni realmente praticabili per salvaguardare i posti di lavoro e garantire la corresponsione delle spettanze a tutti i 110 dipendenti. Questo dovrà essere il punto principale da discutere con l’assessore Olivi».

Per la Flai Cgil è tempo di fatti concreti. «Da troppo tempo – aggiunge Faggioni – la proprietà tergiversa e, al di là di vacue promesse, non paga ormai da diversi mesi le lavoratrici ed i lavoratori. Gli arretrati stanno crescendo e la situazione è diventata insostenibile».

«Se l'incontro sortirà l'effetto di sbloccare la situazione dei pagamenti e di offrire maggiori garanzie sul futuro dell'azienda – conclude la segretaria della Flai – lo si deve in primo luogo alla capacità dei lavoratori di restare uniti in questa difficile situazione. Solo grazie a loro e alla determinazione nonché al senso di responsabilità di Flai Fai e Uila sarà possibile trovare una soluzione concreta, al di là di chi invece agita slogan e prospetta soluzioni impercorribili».

Il giorno successivo all'incontro con l'assessore Olivi, è già prevista un'assemblea dei lavoratori dello stabilimento Malgara.

 

 

 

Trento, 1 ottobre 2015

 

 

TORNA SU