NEWS

Graduatorie di istituto, gli abilitandi PAS e TFA avranno la precedenza ma è urgente riaprire il tavolo sul precariato

Gli insegnanti che hanno frequentato i corsi TFA secondo ciclo e Pas all'Università di Trento e che si abiliteranno entro il prossimo 19 settembre non subiranno alcuna penalizzazione rispetto a chi si è abilitato a luglio. Queste persone godranno, infatti, della stessa precedenza di coloro che si sono già abilitati. Non sarebbe stato accettabile, che per ragioni puramente organizzative, alcune persone rimanessero fuori pur avendo conseguito l'abilitazione. Per questo la FLC CGIL si è attivata per chiedere alla Provincia la possibilità che tutte le persone che si abilitato abbiano la precedenza nelle chiamate dalla terza fascia.

La scorsa settimana, infatti, l'assessorato all'Istruzione su sollecitazione di Flc Cgil del Trentino ha stabilito che i dirigenti scolastici procedano allo scorrimento delle graduatorie di istituto di terza fascia, per le sole materie interessate dalle sessioni di abilitazioni, subito dopo la conclusione degli esami Pas prevista entro il prossimo 19 settembre. In questo modo si garantisce il diritto di precedenza agli abilitandi Pas che sarebbero rimasti fuori dalle chiamate di inizio settembre al pari dei colleghi già abilitati con PAS primo ciclo e TFA secondo ciclo.

La soluzione trovata non risolve, però, il problema del precariato degli insegnanti, vera emergenza del comparto. “E' ora e tempo di far ripartire il tavolo del precariato. È fondamentale che il presidente Rossi riapra il confronto con le organizzazioni sindacali per individuare un percorso condiviso che porti alla gestione e al superamento di questo annoso problema e che riguarda chi il titolo di abilitazione c'è l'ha già è deve avere una prospettiva di stabilizzazione realistica, e chi lo deve ancora conseguire, a cui manca un riferimento certo per poter proseguire il proprio lavoro nel mondo della scuola ”

 

 

TORNA SU