NEWS

Cgil Cisl Uil: coinvolgere l'Ateneo nelle politiche attive del lavoro

Per Cgil Cisl Uil del Trentino è importante che anche l'Università di Trento venga coinvolta all'interno del sistema di politiche attive del lavoro e dei servizi provinciali per l’impiego. Questo auspicio va tradotto all'interno dell'Atto d'indirizzo e dell'Accordo di programma che la giunta provinciale sta predisponendo e di cui si è discusso anche questa mattina in V commissione del consiglio provinciale.

La proposta è stata lanciata dai sindacati anche in occasione dell'assembla Ateneo che si è tenuta il 3 giugno scorso a Rovereto. In sostanza le tre confederazioni propongono di ampliare le funzioni di placement offerte oggi dall’Università attraverso il servizio Job Guidance. La Divisione Orientamento, Supporto Studio, Stage e Lavoro, accanto alla presa in carico dei giovani neolaureati inoccupati, potrebbe contribuire all’occupabilità dei laureati espulsi dal mercato del lavoro, offrendo loro percorsi di orientamento, riqualificazione e reinserimento lavorativo.

Perché tutto ciò si concretizzi è indispensabile che la Provincia assegni all'Università le risorse necessarie ad ampliare questi servizi. Cgil Cisl Uil del Trentino chiedono, dunque, a Piazza Dante di individuare di concerto con l'Università i finanziamenti utili all'avvio del progetto.


Trento 17 luglio 2015 

 

 

 

TORNA SU