NEWS

Caaf Cgil: è già tempo ICEF 2015

Introdotti nuovi criteri per definire l'indice. Il calcolo sui redditi 2014 è gratuito

 

 

 

E' già tempo di ICEF. Il Caaf Cgil del Trentino ricorda che da questa settimana è già possibile compilare la dichiarazione ICEF 2015, l'indicatore della condizione economica del nucleo familiare, con riferimento ai redditi 2014, quelli ciò inseriti nell'ultimo 730.

 L'ICEF viene calcolato gratuitamente presso tutti gli uffici Caaf e serve a definire le reali condizioni economiche di una famiglia. Sulla base di questo indice i nuclei meno abbienti hanno accesso ai benefici sociali e le famiglie possono accedere alle agevolazioni tariffarie previste dalla Provincia e dagli enti locali in Trentino quali l'assegno di cura e non autosufficienza, l'assegno di studio scuole pubbliche e paritarie, l'assegno regionale al nucleo familiare, le mense scolastiche, il prolungamento scuola dell'infanzia, il trasporto studenti e servizio MuoverSI. L'elenco completo dei benefici e agevolazione a cui si accede con la dichiarazione ICEF è sul sito www.cgil.tn.it/Icef.

L'ICEF è l'indice che agevola anche la vita degli studenti dell'Ateneo trentino: con la dichiarazione ICEF si può chiedere una riduzione delle tasse universitarie o accedere ai servizi dell'Opera universitaria come alloggi e borse di studio.
Quest'anno la Provincia ha rivisto i criteri di calcolo. Tra le novità introdotte l'innalzamento della deduzione da 1.000 a 1.500 euro per il lavoro femminile.

È importante ricordare inoltre che sono previste delle deduzioni per specifiche spese di assistenza che vanno oltre alla soglia forfettaria, come le rette della casa di riposo, spese per la badante o assistenza domiciliare acquistate da terzi o le rette per la frequenza di centri diurni per disabili e anziani.

Sul sito www.cgil.tn.it/icef è possibile scaricare l'elenco completo e aggiornato dei documenti necessari da presentare per la dichiarazione ICEF 2015.

Fissare un appuntamento con Caaf Cgil del Trentino è facile. Basta accreditarsi sul sito www.cgil.tn.it/areaservizi o scrivere una mail all'indirizzo accoglienza@cgil.tn.it o telefonare al numero 0461/040111. 

Trento, 9 luglio 2015

 

 

 

 

TORNA SU