NEWS

Fondo di solidarietà per i terremotati del Nepal

Tra maggio e agosto, è possibile devolvere una o più ore di lavoro all'emergenza Nepal. Comunicazioni alle proprie aziende che effettueranno un versamento pari a quello dei dipendenti

Fondo di solidarietà per i terremotati del Nepal

Il 25 aprile scorso il Nepla è stato colpito di un grave terremoto che ha provocato circa 8mila morti e decine di migliaia di feriti. Per aiutare le popolazioni colpite dal sistema Provincia autonoma di Trento, organizzazioni sindacali e associazioni datoriali hanno deciso di dar vita al Fondo di solidarietà terremoto Nepal 2015, grazie ad un accordo firmato lo scorso 19 maggio.

L'adesione al fondo è volontaria e avviene mediante un versamento sul Fondo Nepal aperto sul conto di tesoreria della Provincia autonoma di Trento. Per contribuire alle iniziative di solidarietà è quindi sufficiente effettuare un bonifico utilizzando il conto corrente Iban: IT12S0200801820000003774828 con causale "Fondo Nepal".

Le lavoratrici ed i lavoratori possono contribuire devolvendo il corrispettivo di una o più ore di lavoro comunicandolo al proprio datore che si impegna a versare una quota pari a quella raccolta tra i lavoratori nella stessa azienda. I dipendenti delle amministrazioni pubbliche verseranno quote pari a 10 euro ciascuna. Le comunicazioni alle proprie aziende e ai propri enti delle adesioni vanno effettuate indicativamente già a maggio e comunque non oltre il mese agosto 2015.

Per valutare i progetti su cui impegnare le ricorse così raccolte, è stata istituita presso la Provincia una commissione tecnica che vede la partecipazione di rappresentanti dell'amministrazione pubblica, delle organizzazioni sindacali e delle associazioni imprenditoriali.

22 05 2015 

 

 

TORNA SU