NEWS

Banche. Il Gruppo Intesa Sanpaolo verso la riorganizzazione

Dichiarazioni di Romano Vicentini, segretario generale della Fisac Cgil del Trentino

«L'organizzazione delle banche è ormai dinamica, una continua trasformazione delle regole e del modo di lavorare cui devono attenersi i colleghi. E' un tentativo che fanno quasi tutte le banche (in primis i grandi gruppi) per cercare di anticipare quelli che sono i cambiamenti in atto nel sistema e posizionarsi, prima degli altri, in posizioni di vantaggio commerciale. Non è esente da questa operazione una logica di taglio dei costi, di risparmio sulla struttura logistica, un sacrificio richiesto (ancora una volta) ai lavoratori.

Nel caso di Intesa Sanpaolo parliamo, ad esempio, di accorpamento di banche e chiusure di sportelli. Non sappiamo ancora quanto questo toccherà BTB e la nostra regione. Sicuramente è in atto anche da noi una mobilità forte di tipo professionale (quando non territoriale). Molti colleghi, ora e nel prossimo futuro, dovranno cambiare mansione perdendo, in qualche caso, anni di professionalità ed esperienza, per andare a svolgere ruoli nuovi, spesso di tipo commerciale.

Questo cambio radicale richiede uno sforzo notevole delle colleghe e dei colleghi ma dovrà essere accompagnato da un grande investimento da parte della banca in processi di formazione e riqualificazione. Non accetteremo che vengano mandati colleghi allo "sbaraglio", seguiti in maniera discontinua e formati "a singhiozzo". Non accetteremo pressapochismo nei cambi di incarico o di mansione. In special modo per tutti quei colleghi che dovranno uscire dalla (ex) Direzione Generale di BTB in via di smantellamento». 

24 settembre 2014

 

 

TORNA SU