NEWS

Il segretario della Fiom Landini tra le tute blu in Trentino

Serve un rinnovamento del sindacato. E' questo l'appello lanciato da Maurizio Landini, segretario generale della Fiom nazionale, intervenendo oggi al ritiro estivo dei metalmeccanici trentino tenutosi stamane a Dro.

Landini, che ha risposto positivamente all'invito della Fiom del Trentino guidata da Manuela Terragnolo, ha ripercorso le difficoltà del settore metalmeccanico a livello nazionale e delle lotte, in particolare quella nel settore elettrodomestici, che ha portato alla firma dell'accordo sulla Elettrolux.

Nel confronto con i delegati dei metalmeccanici trentini, Landini ha ricordato l'impegno della Fiom per rinnovare il sindacato rendendo sempre più democratica e trasparente la partecipazione alla vita delle organizzazioni sindacali.Su questi temi e sulla necessità di interventi del governo a favore dell'occupazione e dello sviluppo per far nascere nuovi posti di lavoro, Landini ha annunciato che la Fiom in autunno organizzerà una grande manifestazione nazionale a Roma.

Infine per quanto riguarda la situazione in Trentino, Landini ha sostenuto la bontà della partecipazione di Laborfonds, il fondo di previdenza integrativa dei lavoratori dipendenti in provincia, al fondo strategico territoriale chiamato a sostenere le imprese che sul territorio investono e che garantiscono sviluppo ed occupazione.

11 luglio 2014

 

 

TORNA SU