NEWS

LA MANOVRA DI ASSESTAMENTO DEL BILANCIO PAT PER IL 2014

Approvata la prima manovra finanziaria della giunta Rossi. Ma sul bilancio provinciale incombono gli effetti del taglio Irpef del governo Renzi che riduce il budget di circa 60 milioni di euro

Nella notte tra venerdì 11 e sabato 12 aprile il Consiglio provinciale ha approvato l'assestamento di bilancio per l'anno in corso, dopo un lungo dibattito in aula. Per CGIL CISL UIL del Trentino la manovra finanziaria che accompagna il bilancio assestato è posivita perché mantiene una forte propensione agli investimenti in una fase critica per l'economia locale, garantisce risorse al sistema della conoscenza, non taglia il welfare provinciale e prova a ridurre la pressione fiscale su famiglie ed imprese, agendo sulla riduzione dei sussidi automatici alle attività economiche.

Ma sulla manovra della neoeletta giunta Rossi incombono gli effetti delle detrazioni Irpef ed Irap promesse dal presidente del Cosniglio Matteo Renzi. Queste potrebbero ridurre il bilancio provinciale di circa 60 milioni di euro. Per questo CGIL CISL UIL del Trentino hanno ribadito la necessità che, una volta misurati gli effetti delle riduzioni fiscali introdotte dal governo nazionale, il presidente Rossi convochi le parti sociali per discutere come intervenire per garantire la solidità dei conti pubblici provinciali.

Per CGIL CISL UIL va garantita comunque la capacità della Provincia di sostenere gli investimenti sia pubblici che privati. A questo proposito tagliare la spesa in conto capitale in questo momento sarebbe rischioso rispetto ai timidi segnali di ripresa registrati dall'economia locale e in una situazione di grande sofferenza del mercato del lavoro in Trentino.

Qui a fianco intanto è possibile scaricare tutti i documenti inerenti i due disegni di legge, il numero 16/XV e il numero 17/XV, che rappresentano la legge finanziaria e quella di bilancio e che sono stati approvati con modifiche dal Consiglio provinciale, nonché i documenti unitari di CGIL CISL UIL del TRentino, avanzati durante l'iter di discussione dell'assestamento.


12 aprile 2014

 

 

TORNA SU