NEWS

Sanifonds. Cgil Cisl Uil: “Basta beghe. Le Coop entrino nel cda”

«Su Sanifonds, ovvero sulla sanità integrativa territoriale, è necessario superare le beghe di bottega e concentrarsi sull'interesse della comunità». Lo affermano in una nota congiunta i segretari generali di Cgil Cisl Uil del Trentino, Paolo Burli, Lorenzo Pomini e Walter Alotti. 

«Tutti i soci fondatori del Fondo, compresa la Cooperazione, - proseguono i tre segreteri  - devono poter avere rappresentanza nel consiglio d'amministrazione. Su questa questione è tempo che tra i datori di lavoro promotori del fondo - di cui fa parte anche la Provincia autonoma di Trento – prevalga finalmente il senso di responsabilità».

«L'obiettivo comune dei soggetti che hanno dato vita a Sanifonds – concludono Burli, Pomini e Alotti – deve essere quello di allargare il più possibile la partecipazione a questo strumento della bilateralità contrattuale per garantire al maggior numero possibile di lavoratrici e lavoratori in Trentino i benefici delle prestazioni sanitarie integrative».

13 dicembre 2013

 

 

TORNA SU