NEWS

Pubblici esercizi. Sciopero nazionale giovedì 31 ottobre

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil protestano per difendere il contratto nazionale di lavoro

31 ottobre 2013, per l'intero turno di lavoro, le lavoratrici e i lavoratori dei pubblici esercizi (bar, ristoranti, mense, ristorazione autostradale, commerciale, in appalto e concessione) scioperano per difendere il loro diritto ad un contratto di lavoro dignitoso. La Federazione dei Pubblici Esercizi (Fipe) ha presentato al tavolo di trattativa richieste inaccettabili che le organizzazioni sindacali hanno subito respinto al mittente. Angem ha disdettato il contratto nazionale del Turismo e non ha più mostrato interesse a riprendere un confronto per cercare soluzioni condivise.

Abolizione della quattordicesima, peggioramento dei trattamenti di malattia, indebolimento delle norme che tutelano i lavoratori nei cambi di appalto, smantellamento degli scatti di anzianità, nessun aumento salariale fino al 2015: questa la "ricetta" di Fipe per rispondere alla crisi economica!Se i lavoratori vogliono avere ancora un contratto di lavoro se lo devono autofinanziare e possibilmente aggiungere qualcosa per le aziende che già sarebbero da ringraziare per il solo fatto che offrono un lavoro, e poco davvero importa, se si tratta di un part time a 15 ore, con turnazioni impossibili, e salari bassi.

La nostra protesta vuole contrastare questa deriva che rischia di bloccare tutto il rinnovo del ccnl Turismo lasciando più di un milione di addetti senza certezze. Ci scusiamo con la clientela per i disservizi che incontreranno, ne chiediamo convinti la solidarietà, perché è anche nel loro interesse venga preservato un buon livello di qualità del servizio attraverso la difesa del lavoro e delle professionalità dei nostri settori.

FILCAMS CGIL,FISASCAT CISL, UILTUCS UIL HANNO INDETTO DUE MANIFESTAZIONI NAZIONALI PER IL 31 OTTOBRE 2013 A ROMA E A MILANO.

30 ottobre 2013

 

 

TORNA SU